Domenica 05 Agosto 2018 - 17:00

Ciclismo su strada, Marta Bastianelli vince l'oro agli Europei di Glasgow

Seconda l’olandese favoritissima Maruanne Voss, terzo posto per la tedesca Brennauer

La Campionassa Marta Bastianelli

Marta Bastianelli vince l’oro europeo di ciclismo su strada femminile sul circuito di Glasgow. Seconda l’olandese favoritissima Maruanne Voss, terzo posto per la tedesca Brennauer.

Bastianelli (che fu campionessa mondiale 11 anni fa) ha battuto in volata un gruppo di un ventina di ragazze. Il colpo di scena decisivo a poco piu’ di un chilometro dal traguardo quando erano in fuga l'altra azzurra Elisa Longo Borghini e l'olandese Anna Van der Breggen. Mentre le due fuggitive si studiavano per la volata, da dietro è arrivato il gruppo delle inseguitrici con molte olandesi e un'importante presenza italiana. A questo punto, la grande Marianne Voss era favorita, ma Marta Bastianelli è partita ai 300 metri e non ce n'è stato più per nessuno.

Marta Bastianelli, laziale di Lariano, madre di una bimba di 5 anni (Clarissa) è tornata da poco alle corse. Quest’anno ha vinto diverse gare importanti tra cui la Gand-Wevelgem ed è una delle migliori velociste del mondo. Dopo la vittoria era commossa e ovviamente felice: "È stata molto dura. Ora devo riposare. Non farò i mondiali che non sono adatti alle mie caratteristiche. Mi dedicherò a Clarissa".

 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Open Golf Championship a Carnoustie - Quarto Giorno

Golf, Molinari sesto nello Us Championship. Trionfa Koepka

Grande prestazione dell'azzurro a St Louis. Ora è sesto al mondo. Il ritorno di Tiger Woods che chiude secondo

Atletica, staffetta 4x100 donne: Italia settima. Azzurri squalificati

Pasticcio degli uomini al secondo cambio nella semifinale

Atletica, Berlino: la maratone nella giornata di chiusura dei giochi europei

Europei atletica, Rachik bronzo nella maratona. Oro e argento nelle classifiche a squadre

L'azzurro finisce in 2:12:09, suo record personale. I maratoneti primi nella competizione maschile e secondi in quella femminile