Lunedì 03 Luglio 2017 - 14:30

Ex conduttore Cozzi condannato all'ergastolo per omicidio '98

Archiviato inizialmente come suicidio, il 'cold case' è stato riaperto nel 2012

Ex conduttore tv Cozzi condannato all'ergastolo per omicidio del '98

L'ex conduttore tv Alessandro Cozzi è stato condannato all'ergastolo della Corte d'Assise di Milano per l'omicidio, commesso nel settembre del 1998, dell'imprenditore Alfredo Cappelletti. Archiviato inizialmente come suicidio, il 'cold case' è stato riaperto nel 2012 dopo la condanna a 14 anni inflitta a Cozzi per aver ucciso, nel marzo 2011, il socio in affari Ettore Vitiello per un debito. Il gip di Milano aveva ordinato l'imputazione coatta per il caso Cappelletti riscontrando "assordanti analogie" tra le due morti. Oggi la corte ha accolto la richiesta del pm Maurizio Ascione e condannato al carcere a vita l'ex conduttore, che dovrà pagare una provvisionale di 100mila euro alla moglie della vittima, Maria Pia Beneggi, e 200mila euro a ciascuno dei figli. La famiglia dell'imprenditore ha accolto in lacrime la sentenza.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Manifestazione dei movimenti per la casa contro lo show di Beppe Grillo

"A Roma 2mila ricchi tra gli abusivi delle case popolari"

La denuncia della giunta Raggi sul blog del M5s

Visita del presidente Mattarella a  Mantova

Mantova, favori sessuali in cambio di fondi: indagato il sindaco

Mattia Palazzi, Pd, finito nell'indagine della procura, si difende: "Mai chiesto nulla a nessuno in cambio di una collaborazione con il Comune"

Amazon - Sciopero dei lavoratori del magazzino di Castel San Giovanni

"Oggi il pacco è per Amazon", scioperano i dipendenti di Piacenza durante il Black Friday

La protesta dei lavoratori per chiedere un migliore trattamento economico

Ostia, aggressione a giornalista: Roberto Spada fermato e poi trasferito in carcere

Ostia, resta in carcere Roberto Spada: rigettato il ricorso della difesa

Lo scorso 7 novembre aveva aggredito il giornalista Rai durante un'intervista