Sabato 30 Settembre 2017 - 11:30

F1, Gp Malesia: Vettel partirà ultimo, in pole Hamilton davanti a Raikkonen

Un problema al motore ha impedito al pilota di completare anche solo un giro e l'ha costretto a rientrare ai box

MYS, FIA, Formel 1, Grand Prix von Malaysia

Colpo di scena nella prima sessione di qualifiche del Gran Premio di Malesia di Formula 1. Sebastian Vettel non accede alla Q2, frenato da un problema meccanico alla sua Ferrari SF70H. Il tedesco, che era sceso in pista con la nuova power unit dopo le difficoltà riscontrate nelle terze prove libere, non è riuscito a completare nemmeno un giro ed è rientrato ai box. Vettel sarà costretto, pertanto, a partire domani dall'ultima posizione in griglia.

"Stavo cominciando il giro e ho perso potenza, verso metà giro siamo tornati lentamente ai box cercando di riaccendere la macchina ma abbiamo avuto un problema, la pressione non arrivava dal turbo. Dobbiamo capire il perché". Vettel ha chiarito sui motivi che gli hanno impedito di scendere in pista. "Sarà dura, ma i ragazzi han fatto lavoro fenomenale e a loro ho detto di non preoccuparsi", ha spiegato ai microfoni di Sky Sport.

"Abbiamo una macchina veloce, risparmiato le gomme, non si sa cosa può accedere, tutto possibile. Sistemeremo il problema e vedremo cosa riusciremo a fare, potrebbe esserci l'opportunità di fare qualcosa come strategia. Abbiamo tempo per pensarci". "Possono succedere tante cose nelle gare, lo abbiamo visto due settimane fa. Speriamo che le cose possano cambiare, vediamo domani", ha concluso.

Lewis Hamilton ha ottenuto la pole sul circuito di Sepang. L'inglese della Mercedes ha chiuso le qualifiche con il miglior tempo in 1:30.076. In prima fila anche la Ferrari di Kimi Raikkonen. Seconda fila targata Red Bull con il terzo posto di Max Verstappen e il quarto di Dani Ricciardo. Per Hamilton si tratta dell'ottava pole stagionale, inoltre con la quinta conquistata in Malesia eguaglia Schumacher.

L'inglese, alla pole numero 70 in carriera, ha preceduto di appena 45 millesimi Raikkonen, secondo in 1:30.121. Verstappen ha chiuso con un ritardo di 465 millesimi (1:30.541), Ricciardo con 519 millesimi (1:30.595). In terza fila la Mercedes di Valtteri Bottas (1:30.758) seguita dalla Force India di Ocon. Settimo Vandoorne su McLaren, ottavo Hulkenberg su Renault. Completano la top ten Perez (Force India) ed Alonso (McLaren). Scatterà invece dall'ultimo posto in griglia Sebastian Vettel, eliminato in Q1 dopo non essere riuscito a scendere in pista. 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

F1, Gp Usa ad Austin - La Gara

Gp Usa, Hamilton trionfa davanti a Vettel ma la festa è rimandata

La Mercedes dell'inglese vince la gara e il titolo costruttori. Dopo il tedesco della Ferrari si piazza uno straordinario Verstappen

F1, Gp Usa 2017: il sabato ad Austin

F1, Gp degli Usa, trionfa Hamilton su Vettel e Raikkonen

Ad Austin (Texas), l'inglese vince la gara e dà alla Mercedes il titolo costruttori. Terzo uno straordinario Verstappen (partito 16esimo) che viene penalizzato per un taglio di curva e deve lasciare il posto sul podio a Raikkonen. Ora Hamilton ha 66 punti di vantaggio in classifica

Motomondiale Aragon, il sabato in pista

MotoGp, Australia: Marquez vince e ipoteca Mondiale, Rossi secondo

Solo tredicesimo Andrea Dovizioso, su Ducati, scivolato ora a -33 punti da Marquez nella classifica generale

F1, Gp Usa 2017: il sabato ad Austin

Gp Austin, Hamilton in pole davanti a Vettel, terzo Bottas

Il leader del Mondiale ha girato in 1'33"108, nuovo record della pista