Mercoledì 21 Marzo 2018 - 17:00

Facebook, Zuckerberg ha perso oltre 7 miliardi di dollari in 2 giorni

Il crollo dopo lo scandalo Cambridge Analytica

Spagna: Mobile World Congress 2016

Oltre 7 miliardi di dollari bruciati in poco più di due giorni. È quanto ha perso il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, dal momento della pubblicazione dell'inchiesta giornalistica di Observer, Guardian e New York Times che ha svelato l'uso illegale dei dati di 50 milioni di utenti Facebook da parte della società Cambridge Analytica, per indirizzare le campagne elettorali per le presidenziali Usa 2016 e per il referendum sulla Brexit.

Il patrimonio netto di Zuckerberg, stando alle rilevazioni di Forbes, ammontava a circa 75 miliardi di dollari alla chiusura di Wall Street lo scorso venerdì sera. Dopo lo scandalo, è valutato ora circa 67,9 miliardi di dollari. Zuckerbeg è sceso dal quinto al settimo posto nella classifica degli uomini più ricchi del mondo. Il titolo di Facebook a Wall Street ha aperto in ripresa guadagnando circa un punto percentuale, dopo aver ceduto in 48 ore il 10% del proprio valore.
 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Accordo di libero scambio Ue-Giappone. Tusk: "Messaggio contro protezionismo"

La storica intesa permetterà all'85% dei prodotti agroalimentari europei di entrare nel Paese senza dazi doganali

Camp Jeep 2018: alla scoperta della nuova Wrangler

Fca, a giugno immatricolate 104.100 auto in Europa: Jeep +72,1%

Ottimi risultati anche per l'Alfa Romeo con i suoi modelli di punta Stelvio e Giulia

CHINA-EU-SUMMIT-DIPLOMACY

Dazi, summit Ue-Cina a Pechino: "Evitare conflitti, Wto da riformare"

Il governo cinese, intanto, ricorre all'Organizzazione mondiale del commercio contro la minaccia di tariffe pari a 200 miliardi avanzata dagli Stati Uniti

Presentazione del XVI Rapporto annuale dell’INPS

Dl dignità, governo contro Boeri. Lui ribatte: "I dati non si fanno intimidire"

Il ministro del Lavoro si era scagliato contro le lobby che avrebbero modificato la relazione tecnica sul decreto