Giovedì 24 Maggio 2018 - 10:30

Farah è tornata in Italia, Alfano: "Adesso è in un luogo sicuro"

I genitori avevano condotto la ragazza pakistana a Islamabad per costringerla ad abortire

Farah è di nuovo in Italia. A confermare la notizia del ritorno della ragazza pakistana da Islamabad è il ministro degli Esteri Angelino Alfano, che dichiara: "Farah è finalmente tornata in Italia e si trova adesso in un luogo sicuro. Grazie al lavoro diplomatico dell'ambasciata italiana a Islamabad e alla collaborazione con le autorità pakistane". 

La diciannovenne di Verona aspettava un figlio da un compagno di scuola. I genitori non accettavano la gravidanza e hanno quindi deciso di trarre in inganno la ragazza per poi costringerla ad abortire. Con la scusa di dover partecipare al matrimonio del fratello hanno condotto la figlia a Islamabad. Nella capitale del Pakistan Farah ha vissuto però da reclusa in casa fino al giorno dell'aborto. Venuta a conoscenza della notizia l'ambasciata italiana si è messa subito in moto per liberare la ragazza dalla prigionia della famiglia. 

Loading the player...
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Basta plastica usa e getta e protezione delle tartarughe: ecco i lidi amici del mare

La tutela del mare passa anche dagli stabilimenti balneari che si mettono in prima linea nella lotta all'inquinamento

LIBYA-EUROPE-MIGRANTS-NGO-AQUARIUS

Sette barconi con mille migranti davanti alla Libia, Proactiva Open Arms: "Italia rifiuta nostro aiuto"

Barcellona si offre come poro sicuro mentre la Lifeline invita Salvini a bordo. Mailbombing sul sito della guardia costiera: "Riprendete i soccorsi"

Italo Calvino

Addio Chichita Calvino: la vedova di Italo morta a 93 anni

Era rimasta a fianco dello scrittore fino alla morte, avvenuta nel 1985 a Siena