Lunedì 16 Gennaio 2017 - 17:15

Federica Pellegrini: A Rio 2016 è andata male per colpa del ciclo

"L'ho calcolato malissimo, e mi sono trovata a gareggiare nel momento per me peggiore fisicamente"

Federica Pellegrini: A Rio 2016 è andata male per colpa del ciclo

A meno di sei mesi di distanza dai Giochi di Rio de Janeiro Federica Pellegrini è tornata a parlare della delusione olimpica nella finale dei 200 metri stile libero, dove ha chiuso con un quarto posto. "Mi sono ascoltata dentro a lungo, ho parlato con Matteo (Giunta, il suo allenatore, ndr) e alla fine abbiamo capito che la causa è stata la vicinanza al ciclo - ha evidenziato in un'intervista al 'Corriere della Sera' - L'ho calcolato malissimo, e mi sono trovata a gareggiare nel momento per me peggiore fisicamente: mi sentivo come su un'altalena, con cali e stanchezze repentine".

"Quella finale è stata l'unica cosa sbagliata in un anno da incorniciare - ha proseguito la campionessa veneta, capace di conquistare a dicembre l'oro in vasca corta nei 200 stile, con tanto di record personale - In finale ero completamente un'altra persona rispetto al giorno prima. Se mi era accaduto in passato? No, si vede che sono sempre stata fortunata. A Rio invece è successo. Ma non mi attacco a scuse: è un aspetto che ho sottovalutato".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Nuoto, LEN campionati europei di nuoto in vasca corta a Copenhagen

Paltrinieri, Sabbioni e Ilaria Bianchi, argenti agli europei di nuoto

Continua a crescere il medagliere azzurro a Copenhagen. Bronzi per Dotto e Panziera. Settima Federica Pellegrini

Swimming - Men's 200m IM - SM9

Nuoto, mondiali paralimpici: Italia chiude terza nel medagliere

Gli atleti azzurri hanno conquistato 38 medaglie

Magnini dice addio al nuoto: annunciato il ritiro dalle gare agli Assoluti invernali

Il campione saluta le vasche dopo il terzo posto nella serie dei 200 stile libero ai Campionati di Riccione

Doping, oltre tre ore di audizione per Magnini: "Chiarito tutto"

Il nuotatore e il collega Michele Santucci sono accusati di uso e tentato uso di sostanze dopanti