Giovedì 16 Marzo 2017 - 11:30

Ferrero si espande negli Usa, acquisita la 'Fannie May'

Il mercato Usa rappresenta per l'azienda il 5° per importanza

Ferrero acquisisce il produttore di cioccolata 'Fannie May'

Ferrero International acquisterà da '1-800-Flowers.com', quotata sul Nasdaq, 'Fannie May Confections Brand', produttore statunitense di cioccolato premium dei marchi Fannie May e Harry London. Inoltre Ferrero stipulerà un accordo strategico di partnership commerciale, che sarà firmato prima o durante la chiusura della transazione, con l'obiettivo di includere una selezione di prodotti Ferrero e Fannie May nei cesti regalo e nei siti di e-commerce di 1-800 Flowers.com. Ferrero è entrata negli Usa nel 1969 con Tic Tac, ad oggi impiega circa 225 dipendenti suddivisi tra la sede di Parsipanny (New Jersey) e le strutture di assemblaggio e packaging a Somerset (New Jersey), a cui si aggiungono circa 500 lavoratori stagionali. Il mercato Usa rappresenta per Ferrero il 5° per importanza su scala globale. A seguito della chiusura della transazione, Fannie May continuerà ad operare come entità e marchio autonomi, all'interno del Gruppo Ferrero, se necessario con il supporto della Ferrero USA. Ferrero manterrà lo stabilimento produttivo di Fannie May in Ohio, così come i centri di distribuzione in Ohio e Illinois. Continueremo ad operare attraverso la rete di vendita al dettaglio di Fannie May, con ulteriori piani di crescita nel corso del tempo. Ferrero intende lavorare in continuità con il management di Fannie May esistente e intende mantenere i propri uffici statunitensi a Parsipanny (New Jersey) e le proprie strutture di assemblaggio e packaging a Somerset (New Jersey). La transazione è soggetta ad approvazione delle autorità competenti e si presume che venga chiusa per la fine di maggio.

Giovanni Ferrero, ceo del gruppo Ferrero, ha dichiarato: "Fannie May ha un vissuto strategico e culturale molto coerente con noi e siamo lieti che le sue persone di valore, il suo marchio premium  e i suoi prodotti di qualità entrino a far parte del nostro Gruppo . Gli Stati Uniti rappresentano un importante mercato con un grande potenziale di crescita per Ferrero e siamo entusiasti dell'opportunità di poter supportare lo sviluppo di una grande marca americana, mentre accresciamo la nostra presenza in questo mercato". Paul Chibe, Presidente e CEO di Ferrero Nord America, ha dichiarato: "Fannie May porta al nostro interno risorse umane brillanti e una rete produttiva, distributiva e di vendita che permetterà a Ferrero di espandere la sua presenza negli Stati Uniti. Abbiamo intenzione di avvalerci dell' organizzazione esistente per supportare la crescita dei marchi Fannie May e Harry London. Siamo confidenti che ci siano significative opportunità di sostenere la crescita di Fannie May, facendo leva sulle capacità di Ferrero di vendere nuovi prodotti sostanzialmente attraverso una  più ampia offerta di canali".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Rai, il cda approva bilancio 2016: utile a 18 milioni

Rai, il cda approva bilancio 2016: utile a 18 milioni

La positiva performance economica anche grazie al canone in bolletta

Fca, ad Alfredo Altavilla il premio "Barsanti & Matteucci"

Fca, ad Alfredo Altavilla il premio "Barsanti & Matteucci"

Al manager FCA, in qualità di CEO Abarth, va il riconoscimento che dal 2000 premia le più illustri personalità internazionali distintesi nel campo dell'ingegneria automobilistica

Hisense diventa sponsor ufficiale dei Mondiali 2018

Hisense diventa sponsor ufficiale dei Mondiali 2018

"Siamo onorati di accettare la nostra più grande sfida fino a questo momento con la Coppa del Mondo Fifa 2018"

Pier Silvio Berlusconi nega trattativa con Vivendi

Pier Silvio Berlusconi nega trattativa con Vivendi

Così si è espresso al termine della testimonianza in procura sul tentativo di scalata del gruppo di Bolloré