Martedì 22 Aprile 2014 - 11:45

Fisco, al via controlli 'spesometro' per acquisti sopra 3.600 euro

IMG

Roma, 22 apr. (LaPresse) - Scatta oggi la prima scadenza del cosiddetto 'spesometro', lo strumento dell'Agenzia delle entrate che chiederà conto ai contribuenti delle spese come gioielli, automobili e altri prodotti di lusso. Il Fisco valuterà nei prossimi giorni se chi ha acquistato un bene se lo poteva effettivamente permettere in base al reddito dichiarato. Oggi la scadenza riguarda chi effettua la liquidazione mensile a fini Iva, mentre il 30 aprile a girare la "comunicazione telematica" all'Agenzia delle entrate saranno gli intermediari finanziari attraverso i quali viene effettuata la spesa dal consumatore. Gli accertamenti, si legge in una comunicazione del Fisco, saranno sulle "cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese e ricevute nel 2013" e "per le sole cessioni di beni e prestazioni di servizi rese e ricevute nel 2013 per le quali non sussiste l'obbligo di emissione della fattura, la comunicazione telematica deve essere effettuata qualora l'importo unitario dell'operazione" sia pari o superiore a 3.600 euro al lordo dell'Iva.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Colombo (Aime): "Con tasse Onu a rischio 41 miliardi export Made in Italy"

Parla il presidente di Aime agroalimentare sulla possibile scelta di Onu e Oms di tassare cibo considerato non sano proveniente dall'Ue

Il salone della tecnologia VivaTech 2018 a Parigi

Google, ecco le 5 maxi-multe antitrust Ue: tutte ai 'big' tech

Tra questi, c'è Qualcomm per 997 milioni di euro: il gigante dei chip sanzionato per aver pagato Apple a usare i propri processori in esclusiva su iPhone e iPad

SYMBOLBILD, Suchmaschinen

Maxi multa per Google dall'Ue: dovrà pagare 4,3 miliardi per Android

Bruxelles intende punire il colosso del web americano per aver abusato della posizione dominante del suo sistema operativo per smartphone

Senato. Commissione Finanze e Tesoro, audizione del Ministro Tria

Tria: "Reddito cittadinanza sarà trasformazione di altri strumenti di welfare"

Il ministro dell'Economia prudente sui tempi di attuazione delle riforme del contratto di governo