Giovedì 16 Marzo 2017 - 19:15

Francia, Atene: Lettera esplosiva in Fmi inviata dalla Grecia

Nella deflagrazione è rimasta ferita una persona

Francia, Atene: Lettera esplosiva in Fmi inviata dalla Grecia

La lettera esplosiva che ha causato il ferimento di una persona nella sede del Fondo monetario internazionale a Parigi è stata inviata dalla Grecia. È quanto riferisce il ministro greco della Protezione cittadina, Nikos Toskas, all'emittente privata ANT1. Il ministro spiega che il mittente aveva firmato con il nome di Vasilis Kikilias, portavoce del partito greco d'opposizione Nuova democrazia. Toskas non ha potuto invece confermare eventuali legami fra questo pacchetto esplosivo inviato all'Fmi e l'invio di un pacco esplosivo individuato ieri in Germania al ministero delle Finanze, che era indirizzato al ministro Wolfgang Schäuble, che è stato rivendicato dall'organizzazione anarchica greca Cospirazione dei nuclei di fuoco.
 

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Malta, autobomba uccide la giornalista Daphne Caruana Galizi

Giornalista uccisa a Malta, il figlio: "È colpa dello Stato corrotto"

Il giovane racconta "l'inferno" che ha visto quando è accorso sul luogo dell'esplosione

Fighters of Syrian Democratic Forces gesture the "V" sign at the frontline in Raqqa

"Raqqa è libera": i curdi si riprendono la capitale dell'Isis

La roccaforte dello Stato islamico espugnata con l'aiuto degli Usa

Malta, autobomba uccide la giornalista Daphne Caruana Galizi

"Giustizia per Daphne": proteste ai tribunali per la giornalista uccisa a Malta

Atteso l'arrivo di agenti dell'Fbi, la cui collaborazione alle indagini è stata richiesta dalle autorità dell'isola

U.S. President Donald Trump salutes as he boards Air Force One as he departs for Greenville, South Carolina, from Joint Base Andrews

Obamacare, così Trump affonda la riforma / Videoscheda

L'ordine esecutivo dell'altro giorno tende a impedire al sistema di funzionare e rigetta la palla a democratici e repubblicani