Domenica 10 Settembre 2017 - 14:15

Francia, sparatoria in stazione a Noyon: 4 morti, 2 sono bimbi

Un assalitore si sarebbe suicidato, l'altro è ricercato. Dietro potrebbe esserci una disputa familiare

Controlli di sicurezza rafforzati a Parigi

È di quattro morti, fra cui due bambini, il bilancio di una sparatoria avvenuta in Francia intorno alle 11.30 su un binario della stazione di Noyon, nel dipartimento dell'Oise, oltre 100 chilometri a nord di Parigi. Lo riporta il quotidiano Le Parisien, spiegando che tre dei morti sono una donna di Guiscard e i suoi due figli di 3 e 5 anni e che le vittime erano state aiutate da un amico della famiglia a lasciare la città quando due persone hanno aperto il fuoco contro di loro. La quarta vittima è uno degli assalitori, che si sarebbe suicidato, mentre il secondo assalitore è al momento ricercato dalle forze dell'ordine. La stazione è stata circondata dagli agenti.

Secondo quanto riportano i media francesi, viene privilegiata la pista della disputa familiare. Disagi nella circolazione dei treni, che secondo il giornale regionale Courrier Picard sulla tratta Parigi/Saint-Quentin non effettuano la fermata di Noyon.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Spagna, la policia nacional lascia le città catalane

Barcellona, 34enne italiano morto accoltellato durante una rissa

È deceduto in ospedale, dove era arrivato in stato critico

Isabell e Preble: morire insieme dopo 71 anni di matrimonio

Una storia americana: si sposarono nel 1946, hanno vissuto sempre vicini e se ne sono andati a poche ore di distanza l'uno dall'altra

The Argentine military submarine ARA San Juan and crew are seen leaving the port of Buenos Aires

Sottomarino scomparso: ci fu esplosione in zona ultimo segnale

Un "rumore" era stato registrato circa tre ore dopo l'ultima comunicazione avuta con il mezzo disperso dal 15 novembre

Ratko Mladic

Chi è Ratko Mladic: 'macellaio' di Srebrenica e assedio Sarajevo

L'ex generale è stato condannato per genocidio e crimini contro l'umanità