Venerdì 03 Marzo 2017 - 13:15

Fuori il nuovo album di Ed Sheeran: 'Divide' è il mio miglior lavoro

I due singoli 'Castle on the hill' e 'Shape of you' hanno già battuto ogni record

Fuori il nuovo album di Ed Sheeran: 'Divide' è il mio miglior lavoro

Esce oggi il nuovo album, il terzo, del giovane cantautore inglese Ed Sheeran. Si intitola 'Divide' e l'artista lo considera un lavoro "diverso" e "migliore" rispetto a tutto quel che ha fatto nella sua carriera. Sheeran lo racconta in un'intervista rilasciata ad Efe, a Londra. Il pluripremiato cantante e compositore ha scritto dodici canzoni che compongono l'attesissimo album: i due singoli 'Castle on the hill' e 'Shape of you' hanno già battuto ogni record. Le due canzoni sono state le più sentite su Spotify in tutto il mondo durante il primo fine settimana di pubblicazione e in due settimane hanno occupato le prime posizioni nella classifica di vendita del Regno Unito: un traguardo mai raggiunto prima da altri artisti.

Sheeran rivela che non impiega mai più di un'ora per scrivere una canzone: "Semplicemente mi arrivano", racconta il compositore che scrive non solo per sè ma anche per colleghi come Justin Bieber, per cui ha lavorato in 'Love Yourself', nominata come miglior canzone dell'anno ai Grammy.

Il cantante, che ha appena compiuto 26 anni, spiega che si ispira alla vita per scrivere: "Non penso a cercare una ispirazione, mi baso sulle cose quotidiane". L'artista ammette che una volta pensava che solo le persone che attraversano "brutti momenti" potessero scrivere belle canzoni d'amore. Ora, però, ha cambiato idea visto che è "molto felice" e continua a creare buoni pezzi.

Per quanto riguarda il ritmo dei suoi brani, Sheeran precisa che cerca l'equilibrio: "Se facessi solo canzoni lente, i miei concerti sarebbero davvero noiosi". E così in 'Divide', il cantante alterna ballate come 'Perfect', che ha dichiarato essere la sua traccia preferita dell'album, a ritmi più allegri e veloci come quello di 'Shape of you'. "E' bello avere una componente di diversità nei dischi, non fare sempre la stessa cosa", dice, spiegando che in questo suo terzo album i testi sono "più maturi" rispetto ai precedenti.

Sheeran afferma di non avere paura del fallimento e racconta che la parte "migliore" del suo lavoro è alzarsi ogni giorno e fare ciò che gli piace: "la musica". "Se non avessi fatto il cantante, sarei stato un compositore o comunque avrei lavorato nell'industria della musica. Avrei comunque fatto qualcosa legato a questo, perché è davvero la mia unica passione", spiega.

Un ultimo accenno, l'artista lo fa alla Brexit: "Mi piace essere europeo", rivela, ma aggiunge di capire che esistono persone con "punti di vista diversi" e che "è importante capirne i motivi".

Ed Sheeran sarà in Italia per due concerti, che sono andati sold out in pochi minuti dalla messa in vendita dei biglietti, il 16 e 17 marzo al PalaAlpitour di Torino.

Scritto da 
  • Chiara Troiano
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

74. Mostra internazionale d'arte cinematografica - Red carpet Premio Kineo

Allevi: Vi svelo il mio 'Equilibrium' fra classico e rock

Un lavoro che racconta la sua doppia personalità, che fa incontrare la sua forza e la sua debolezza

Izi

Il 28 ottobre prende il via il 'Pizzicato tour' di Izi

Le tappe invernali iniziano da Pozzuoli (Napoli)

Album charts

Liam Gallagher live in Italia: 26 febbraio a Milano, 27 a Padova

Da giovedì 19 ottobre parte la prevendita dei biglietti

Elio e le storie tese si sciolgono: ultimo live il 19 dicembre

Elio e le storie tese si sciolgono: ultimo live il 19 dicembre

"Ci vuole l'intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer: queste sono le persone che parlano ai giovani oggi"