Sabato 18 Marzo 2017 - 15:30

G20, sparisce 'no' esplicito a protezionismo da conclusioni

Secondo alcuni delegati sarebbe per le pressioni degli Stati Uniti

G20, prima giornata a Baden-Baden

Baden Baden (Germania), 18 mar. (LaPresse/Reuters) - I ministri delle Finanze e i banchieri centrali del G20 hanno interrotto la tradizione decennale di inserire nel comunicato finale del vertice un riferimento esplicito di rifiuto del protezionismo e un'altrettanto esplicita approvazione dei liberi scambi commerciali. I leader finanziali non sono stati in grado di trovare un compromesso, come emerge dal comunicato che comprende solo un riferimento alla necessità di rafforzare il contributo del commercio all'economia. Parlando a margine del vertice, alcuni delegati hanno spiegato che gli Stati Uniti della nuova amministrazione Trump stanno rifiutando il compromesso su alcune questioni chiave. I leader finanziari del G20 hanno tuttavia riaffermato il proprio impegno per evitare guerre valutarie attraverso svalutazioni competitive.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bankitalia, stop Pd a Visco agita il Colle: "Si guardi all'interesse del Paese"

Bankitalia, stop Pd a Visco agita il Colle: "Si guardi all'interesse del Paese"

La mozione dem mette in dubbio la riconferma dell'attuale governatore a palazzo Koch

Bankitalia, approvata la mozione del Pd contro Visco: "Figura idonea per fase nuova"

Bankitalia, ok a mozione Pd contro Visco. Mattarella: "Si rispetti l'interesse del Paese"

I dem: "Serve figura idonea per una nuova fase". Il governatore disponibile ad essere audito dalla commissione d'inchiesta

Sharart, quando la sharing economy incontra l'arte

Sharart, quando la sharing economy incontra l'arte

Come circondarsi di sculture e fotografie e quadri personalizzati senza doverli necessariamente acquistare

Dallo stop agli aumenti Iva alla norma 'anti-scorrerie': cosa prevede il decreto fiscale

Dallo stop agli aumenti Iva alla norma 'anti-scorrerie': cosa prevede il decreto fiscale

Il provvedimento, collegato alla legge di bilancio per il 2018, è stato approvato oggi dal Consiglio dei ministri