Domenica 19 Marzo 2017 - 13:30

Germania a Usa: Berlino non ha debiti su difesa

Così il governo tedesco rimanda al mittente le accuse di Trump

Merkel e Trump

Berlino (Germania), 19 mar. (LaPresse/Reuters) - La ministra della Difesa tedesca, Ursula von der Leyen, ha respinto l'affermazione del presidente americano Donald Trump secondo cui la Germania dovrebbe alla Nato e agli Stati Uniti "cospicue somme" di denaro per la difesa. "Non c'è nessun debito alla Nato", ha dichiarato von der Leyen, aggiungendo in riferimento all'obiettivo di spesa del 2% del Pil: "La spesa per la difesa va anche in missioni di peacekeeping Onu, nelle nostre missioni europee, nel nostro contributo alla lotta contro il terrorismo dello Stato islamico".

Tutti, ha sottolineato la ministra tedesca, vogliono che il peso sia condiviso equamente e perché ciò accada è necessario avere un "concetto moderno di sicurezza" che includa una Nato moderna, ma anche un'unione di difesa europea e investimenti alle Nazioni unite. Ieri Trump ha scritto su Twitter, il giorno dopo aver incontrato la cancelliera tedesca Angela Merkel a Washington, che la Germania "deve cospicue somme di denaro alla Nato e agli Usa", a cui "deve essere pagato di più per la difesa potente, e molto costosa, che forniscono" al Paese.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Mogherini: Se coordiniamo intelligence riusciremo a battere Isis

Mogherini: Se coordiniamo l'intelligence batteremo l'Isis

"La battaglia va combattuta su diversi piani", non solo con l'azione militare in Siria e Iraq

Trump su un camion per l'incontro con i camionisti

Ultimatum Trump a Gop: Votate riforma o resta Obamacare

Il voto sull'abrogazione della legge sanitaria voluta dall'ex presidente è stato rimandato a oggi

Londra, veglia a Trafalgar Square per le vittime di Westminster

Londra, l'attentatore è Khalid Masood, 52enne britannico. Morto uno dei feriti

L'uomo era noto alla polizia, ma non era mai stato condannato per terrorismo. L'Isis rivendica l'attacco

Usa, slitta il voto contro l'Obamacare, non c'è l'accordo

Usa, slitta il voto contro l'Obamacare, non c'è l'accordo

Dovrebbe concludersi domani l'esame sulla nuova riforma sanitaria