Venerdì 04 Maggio 2018 - 13:45

Giro d'Italia: crono a Gerusalemme. Dumoulin si riprende la rosa

Il vincitore del Giro 2017 si aggiudica la prima tappa. Secondo Dennis. Male Froome e Aru. Pozzovivo (decimo) migliore degli italiani

Giro d'Italia 2018, il via oggi con una Cronometro Individuale

È il campione in carica Tom Dumoulin la prima maglia rosa dell'edizione numero 101 del Giro d'Italia. L'olandese della Sunweb ha subito inviato un segnale forte al principale rivale Chris Froome vincendo la cronometro di apertura di 9.7 km per le strade di Gerusalemme. L'olandese Dumoulin, campione del Mondo della specialità, con il tempo di 12 minuti e 02 secondi ha beffato per soli 2 secondi l'australiano Rohan Dennis della BMC e il belga Victor Campenaerts della Lotto Soudal secondi a pari merito. Migliore degli italiani Domenico Pozzovivo della Bahrain Merida, nono a 0.27" da Dumoulin. Per quanto riguarda gli altri big, subito in difficoltà Chris Froome e Fabio Aru. L'inglese del Team Sky, caduto in mattinata in allenamento, è arrivato 21° con un ritardo di 0.37". Più indietro il sardo del Team Emirates, 45° a 0.50".

"Sto bene e l'ho dimostrato, è stato tutto perfetto. Ho interpretato a tutta il percorso, ho dato il massimo e rilanciando ogni volta", ha commentato Dumoulin dopo aver tagliato il traguardo. Sulla difesa della maglia rosa, l'olandese ha aggiunto: "Ora vediamo, pensiamo giorno per giorno perchè il Giro dura tre settimane ed è molto lungo. Oggi siamo molto felici". "L'anno scorso non dovevo lottare per la classifica, quest'anno invece è tutto diverso", ha sottolineato ancora Dumoulin. Sulle difficoltà di Froome e Aru, l'olandese ha concluso: "Non pensavo di guadagnare così tanto nei confronti degli altri. E' stata una giornata perfetta".

Loading the player...

Proprio Froome non ha iniziato nel migliore dei modi il suo tentativo di diventare il terzo uomo della storia a detenere contemporaneamente  tutti e tre i titoli delle principali corse a tappe, avendo vinto la scorsa estate Tour de France e Vuelta. Il campione inglese, alle prese anche con la chiacchierata vicenda doping che lo ha visto protagonista in Spagna, sta faticando a trovare la migliore condizione e anche oggi, aldilà della caduta, non è apparso brillantissimo. Il quattro volte vincitore del Tour de France, ha riportato comunque ferite e abrasioni sul lato destro del corpo che sicuramente in gara lo avranno infastidito. Così nonostante una prova in crescendo, Froome ha addirittura concluso dietro scalatori come il connazionale Simon Yates (settimo a 20 secondi), Pozzovivo e il francese Thibaut Pinot (arrivato a 33 secondi dal vincitore). Normalmente, Froome si sarebbe aspettato di guadagnare tempo a cronometro ma così non è stato. Dumoulin, invece, ha letteralmente volato sul difficile percorso tecnico che comprendeva 18 curve e diverse salite incisive e discese veloci.

Partenza al rallentatore anche per Aru che, che non ha voluto forzare e alla fine ha pagato quasi un minuto da Dumoulin. "Ho preferito non prendere troppi rischi, visto che il percorso era insidioso. L'ho provato questa mattina e ho deciso di non forzare", ha dichiarato il ciclista sardo del Team UAE Emirates. Domani è in programma la seconda tappa, da Haifa a Tel Aviv di 167.0 km, frazione adatta ai velocisti, con Elia Viviani fra i favoriti per la vittoria.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Giro d'Italia 2018, tappa 19 da Venaria a Bardonecchia

Giro, nel tappone trionfa Froome, sua la maglia. Crolla Yates

A Bardonecchia, grande impresa dell'inglese. Regge solo Damoulin ora secondo a 40". Terzo Pinot. Crolla Pozzovivo

Giro d'Italia 2018, tappa 19 da Venaria a Bardonecchia

Giro d'Italia: Fabio Aru si ritira durante la 19esima tappa

Il ciclista sardo si ferma dopo 41 chilometri della Venaria Reale-Bardonecchia

Giro d'Italia 2018, tappa 18: Abbiategrasso - Prato Nevoso

Giro d'Italia: 18esima tappa a Schachmann, Yates resta in rosa

Il tedesco: "Ero fiducioso di poter vincere contro i miei ultimi avversari"

Allarme bomba in via della Conciliazione a Roma

Roma, truffato due volte in un giorno, fa arrestare tre persone

L'uomo è stato preso di mira con il trucco dello specchietto. La seconda volta, gli hanno portato via tremila euro per i danni a un orologio