Mercoledì 13 Giugno 2018 - 15:30

Giurano viceministri e sottosegretari. A Rampelli (Fdi) la vicepresidenza Camera

Sul deputato converge anche Forza Italia, M5s si astiene. E Meloni vuole un suo uomo al Copasir

Palazzo Chigi. Giuramento dei sottosegretari e viceministri del governo Conte

Dopo la nomina, i sei nuovi viceministri e 39 sottosegretari hanno giurato a Palazzo Chigi. A Montecitorio si è votato per eleggere un questore e un vicepresidente, posti lasciati vacanti rispettivamente in quota M5S da Riccardo Fraccaro, ministro per i Rapporti con il Parlamento, e in quota Lega da Luciano Fontana, ministro della Famiglia. La vicepresidenza della Camera è andata a Fabio Rampelli, capogruppo di Fratelli D'Italia, nome votato anche da Forza Italia, mentre il nuovo questore è Federico D'Incà, del M5s.

La partita fondamentale resta la composizione delle commissioni permanenti e bicamerali d'inchiesta. Gli occhi sono infatti puntati su Copasir e Vigilanza Rai, da assegnare alle opposizioni, come pure le giunte per le autorizzazioni ed elezioni di Camera e Senato. Ma è sul comitato per la sicurezza della Repubblica che si sta consumando un vero e proprio braccio di ferro tra maggioranza e opposizione. Fdi insiste per portare un suo uomo al Copasir, lasciando fuori il Partito democratico, che poi dovrebbe contendersi con Forza Italia la Vigilanza. Tra i nomi proposti da Giorgia Meloni, c'è Edmondo Cirielli, attualmente questore a Montecitorio.

Se la trattativa andasse in porto, viene sottolineato, resterebbe libero un posto in ufficio di presidenza, composto al momento da Gregorio Fontana (FI e questore anziano), Federico D'Inca (M5S che oggi dovrebbe sere eletto al posto di Fraccaro) e appunto Cirielli. Fonti parlamentari riferiscono infatti che il ruolo potrebbe essere gradito alla Lega, che al momento non ha un componente.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Firenze, primo ciak per il docufilm di Matteo Renzi

Pd, Renzi atteso il 6 settembre a festa Unità Ravenna

Ci sarà anche l'ex segretario all'appuntamento. Hanno detto sì anche Fico, Casellati, Gelmini e Giorgetti

Crollo Genova, i vigili del fuoco proseguono ispezione area ponte

Genova, Mit e Autostrade nel mirino. Pressing per dimissioni Ferrazza

Bufera sull'architetto alla guida della commissione d'inchiesta del ministero

Genova, crollo Ponte Morandi: le case evacuate della zona rossa sotto al ponte

Genova, M5S: "Forza Italia e Pd hanno favorito i concessionari autostradali"

Per i pentastellati "sono stati proprio i governi di centrodestra e centrosinistra a costruire un sistema insano"

Genova, il giorno dopo il crollo del ponte

Genova, Governo all'opera: studia 'piano Giorgetti' e dialoga con Fi

La proposta del sottosegretario alla presidenza del Consiglio: "Non riguarderà solo autostrade e ponti ma anche le scuole. Sarà un'operazione di manutenzione senza precedenti"