Mercoledì 12 Aprile 2017 - 16:30

Gli Internazionali sbarcano al Colosseo: Raggi: Grande opportunità

Pronti per 74esima edizione dell'evento tennistico che prenderà il via il 10 maggio con le finali in programma domenica 21

Gli Internazionali sbarcano al Colosseo: Raggi: Grande opportunità

"Un patrimonio dello sport italiano". Questo sono gli Internazionali Bnl d'Italia per il presidente della federtennis Angelo Binaghi. Il Masters 1000 romano vedrà la sua 74esima edizione prendere il via il 10 maggio con le finali in programma domenica 21. L'evento è stato presentato al Foro Italico in un clima 'da tutti insieme appassionatamente'. Al tavolo con Binaghi anche il presidente del Coni, Giovanni Malagò, e la sindaca di Roma, Virginia Raggi. Dopo le tante incomprensioni con la giunta Marino il numero uno del tennis italiano ha voluto ringraziare pubblicamente Raggi. "Fra noi e Roma non ci sono più pregiudizi, ora possiamo avviare la fase delle sinergie", ha detto mettendo come fiore all'occhiello dell'edizione 2017 la "conquista del Colosseo". Il monumento simbolo di Roma sarà infatti, per la prima volta, lo scenario da favola di un evento che si terrà domenica 14 maggio. Due giorni prima il sorteggio dei tabelloni maschile e femminile sarà effettuato sotto l'Arco di Costantino. I protagonisti del torneo si concederanno poi a veri e propri bagni di folla anche in Piazza del Popolo e per la prima volta a Ponte di Nona, per coinvolgere uno dei quartieri periferici di Roma.

"Per la nostra città è molto importante continuare ad ospitare gli Internazionali. Ci sono i migliori atleti ed è una grande opportunità per mostrare la città al mondo intero. In collaborazione con il Coni e con la Fit stiamo lavorando per fare in modo di garantire le necessità sportive ed anche di tutti gli appassionati che verranno a vedere il torneo", ha argomentato la sindaca Virginia Raggi. "L'assessore Frongia mi disse che in passato c'erano stati dei problemi fra la precedente amministrazione e la Federtennis - ha raccontato ancora - ci siamo subito adoperati per riallacciare i rapporti perché Roma è una città che vuole ospitare questi eventi". Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, invece ha annunciato la presenza alle finali del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. "Speriamo che la sua presenza, come sembra, sia confermata. E' un atto di grande sensibilità verso il nostro mondo da parte sua", ha aggiunto.

Dal punto di vista sportivo invece grande attesa per il ritorno di Maria Sharapova dopo la squalifica per doping. Alla russa verrà data una wild card per entrare direttamente nel tabellone principale. In casa Italia occhi puntati su Fabio Fognini che, come ha spiegato Malagò, "è uno che se trova continuità non gli è precluso nessun traguardo". Non ci sarà invece Roger Federer, che ha deciso di saltare gli appuntamenti preparatori al Roland Garros. All'elvetico Binaghi non ha risparmiato una frecciata. "Io anche in tempi non sospetti ho sempre tifato Nadal - ha detto - D'altro canto qui Federer non ha mai vinto e credo non abbia un bel ricordo di Roma perché avrebbe dovuto vincere almeno due volte. E poi una manifestazione come la nostra e' più forte del grande campione ed anche quest'anno batteremo tutti i record di presenze".

Scritto da 
  • Andrea Capello
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Tennis: Western & Southern Open

Tennis, Wta Cincinnati: Camila Giorgi ko in tre set agli ottavi

L'italiana sconfitta da Karolina Pliskova, ha retto comunque il confronto con la numero uno del mondo e del tabellone

Barcellona, Nadal dagli Usa: Sono distrutto, vicino a famiglie vittime

Barcellona, Nadal dagli Usa: Sono distrutto, vicino a famiglie vittime

E' stato tra i primi a commentare il gravissimo attentato

Sharapova costretta al forfait anche a Cincinnati

Sharapova costretta al forfait anche a Cincinnati

Ancora problemi all'avambraccio sinistro per la tennista russa

Tennis, Rogers Cup a Montreal

Atp Montreal: Federer ai quarti soffrendo, eliminato Nadal

Il fuoriclasse svizzero, numero 3 del mondo e secondo favorito del seeding, ha battuto lo spagnolo David Ferrer