Mercoledì 12 Luglio 2017 - 16:45

Golf, l'Open d'Italia cambia sede: dal Royal Park al Golf Milano

L'evento è in calendario dal 12 al 15 ottobre

Golf, l'Open d'Italia cambia sede: dal Royal Park al Golf Milano

Potrebbero esserci novità per quanto riguarda l'organizzazione del 74° Open d'Italia di golf, in calendario dal 12 al 15 ottobre. La novità consiste nel possibile cambio di location: dal Royal Park I Roveri, il circolo della famiglia Agnelli, alle porte di Torino, al Golf Club Milano, dove si sono disputate le ultime due edizioni della manifestazione golfistica.
Sono ore importanti per la decisione che deve essere presa dal presidente della Federgolf, Antonio Chimenti, l'uomo che ha saputo realizzare lo straordinario miracolo di portare la Ryder Cup a Roma nel 2022. La decisione ufficiale è attesa nelle prossime ore, anche se appare ormai remoto l'endorsement della Regione Piemonte. Chimenti, comunque, saprà come al solito allestire un evento all'altezza delle attese: quello che si disputerà in autunno, del resto, è il primo Open con un montepremi da sette milioni di euro e rientra nel ristretto novero delle Rolex Series dell'European Tour. Per il Royal Park l'appuntamento è rinviato all'Open del 2018.

 

Scritto da 
  • redazione
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ciclismo, Giro dell’Appennino: Ciccone va in fuga, attacca e vince

Il ciclista di Chieti supera Amaro Antunes e Fausto Masnada allo sprint di Genova

Ancora la Quick Step. Bob Jungels vince a Liegi

Trionfo a sorpresa per il lussemburghese nella "Doyenne". Quinto Pozzovivo poi Gasparotto e Formolo. Nibali non regge nel finale

Ciclismo, giro dell’Appennino: Cunego cerca il tris prima dell’addio

La 79° edizione della classica italiana sarà una delle ultime corse per il veronese, vincitore del Giro 2004. Antonio Nibali guida gli Azzurri di Davide Cassani

Tour of the Alps, Sanchez trionfa a Lienz. Pinot si conferma leader della generale

Lo spagnolo scatta a due chilometri dall’arrivo e chiude davanti a Bennet e Bouwman. Distacchi invariati per la maglia ciclamino