Sabato 07 Ottobre 2017 - 08:30

Gp Giappone, Hamilton miglior tempo nel Q1. Fuori Stroll e Grosjean

Incidente per Kimi Raikkonen: cinque posti di penalità. Quinto Sebastian Vettel

Formula One F1 - Japanese Grand Prix 2017 - Suzuka Circuit, Japan

Le due Sauber di Ericsson e Wehrlein, la Haas di Romain Grosjean, la Williams di Lance Stroll e la Toro Rosso di Gasly. Sono queste le vetture eliminate nel Q1 del Gran Premio del Giappone di Formula 1, terminato a poco più di un minuto dalla fine (1'18") a causa dell'incidente occorso proprio a Grosjean, finito contro le barriere, che ha costretto la direzione gara ad esporre la bandiera rossa. Lewis Hamilton ha fatto segnare il miglior tempo in 1'29"047. Seconda piazza per Kimi Raikkonen, quinto Sebastian Vettel.

PENALITA' PER RAIKKONEN. Ma costa caro a Raikkonen l'incidente occorso nella terza sessione di prove libere. Il pilota della Ferrari, che nell'urto contro le barriere ha danneggiato la propria monoposto, è stato costretto a sostituire il cambio della sua SF70H: il finlandese dovrà così scontare cinque posizioni sulla griglia di partenza in vista della gara. Oltre a Raikkonen anche il pilota della Mercedes Valtteri Bottas partirà cinque posizioni più indietro, sempre per la sostituzione del cambio.

Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Gran Premio di Formula E Roma 2018 - La gara

Formula E, Sam Bird vince la prima edizione dell'E-Prix di Roma

Per il pilota britannico si tratta della seconda vittoria stagionale dopo quella ottenuta all'esordio a Hong Kong

CHN, FIA, Formel 1, Grand Prix von China

Roma, arriva la Formula E: la gara e il piano mobilità

L'evento, secondo il Campidoglio, creerà un indotto da 60 milioni di euro in tre anni

Fca, debutta a Milano la 500 Collezione

La Cinquecento più alla moda si svela nella città più fashion d'Europa

Moto GP, Gran Premio d'Argentina - Prove libere

MotoGp, in Argentina è subito Marquez. Rossi 7°, Ducati indietro

Il venerdì del Gran Premio di Argentina, secondo appuntamento del Motomondiale, si chiude nel segno del campione del mondo