Giovedì 27 Luglio 2017 - 10:45

Grosseto, capo vigili spara al figlio 17enne e si uccide

Sono morti entrambi, madre e figlio minorenne. La donna era vedova da un anno

Incidente sul lavoro ad Aversa

Un terribile caso di omicidio-suicidio a Monte Argentario, in provincia di Grosseto. Il capo della polizia municipale Loredana Busonero ha sparato in testa al figlio di 17 anni con la pistola di ordinanza, poi ha rivolto l'arma verso di sè e si è tolta la vita. Lei è morta sul colpo, il ragazzo invece è deceduto durante il trasporto in elicottero all'ospedale di Siena.

L'omocidio è avvenuto intorno alle 8 del mattino, nella casa della famiglia: il giovane è stato colpito mentre era ancora a letto. A dare l'allarme sono stati i vicini di casa che hanno sentito gli spari.

La donna, di 55 anni e vedova da un anno, ha regolarmente prestato servizio presso il Comune fino a ieri. Da quanto si apprende, i carabinieri di Orbetello, che svolgono le indagini, non avrebbero trovato lettere o biglietti che spiegassero il gesto: l'ipotesi che prevale tra gli investigatori sarebbe quindi quella di un improvviso raptus di follia.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Mamma uccide figli a Suzzara in provincia di Mantova

Sparano nella notte e si fanno il video. Virali ma denunciati

E' successo nel Mugello (Toscana). Il video è stato molto condiviso, ma i giovani si sono trovati i carabinieri in casa

Milano, la farmacia di via Pontaccio 22

Massa, incinta si licenzia per posto in Comune ma l'assunzione salta

La donna aveva vinto il concorso per la farmacia comunale. Il posto è saltato per la mancata approvazione del bilancio. La crisi politica

Milano, blitz antagonisti all'Ispettorato del lavoro: vetrate infrante

Firenze, investe e uccide passante: arrestato pirata della strada positivo alla cocaina

Il conducente dell'auto, di origini marocchine, era scappato ma è stato rintracciato. Prima aveva provocato un altro incidente era fuggito ancora

Bergamo, donna trovata morta in una fossa fuori casa

Firenze, strangola la moglie e tenta il suicidio

Rosario Giangrasso, Il 2 luglio scorso, era salito su un'impalcatura del Duomo di Firenze per protestare e richiamare l'attenzione sulla sua condizione economica