Mercoledì 02 Marzo 2016 - 09:15

I 'paperoni' secondo Forbes: Bill Gates ancora il più ricco

Secondo l'ideatore del marchio 'Zara', quinto il papà di Amazon e sesto Zuckerberg

Il fondatore di Microsoft Bill Gates

Bill Gates, il fondatore di Microsoft, è ancora l'uomo più ricco del mondo, ma qualcosa è cambiato tra i supermiliardari, coloro che possiedono fortune a dieci cifre. Anche questi 'paperoni' stanno accusando il colpo, tra la grande volatilità dei mercati azionari, il calo dei prezzi del petrolio e il dollaro più forte. E' il dato principale che emerge dall'edizione 2016 della classifica Forbes degli uomini più ricchi del mondo, che per quest'anno conta 'solo' 1.810 super ricchi, 16 in meno rispetto allo scorso anno. Anche i patrimoni sono in calo, e non succedeva dal 2009: in un anno, nel complesso, sono diminuiti 570 miliardi di dollari, attestandosi a 6.480 miliardi. 

Lo scettro del più ricco del mondo resta per il terzo anno consecutivo nelle mani di Bill Gates, che possiede un patrimonio netto di 75 miliardi di dollari (4,2 in meno di un anno fa). Il fondatore di Microsoft è nei primi 17 super ricchi da 22 anni. In seconda posizione c'è l'ideatore del marchio 'Zara', Amancio Ortega, che ruba la posizione al magnate messicano delle telecomunicazioni Carlos Slim, scivolato al quarto posto. Terzo rimane il finanziere Usa, Warren Buffet. A sorpresa, al quinto posto, il papà di Amazon Jeff Bezos, che prima d'ora non aveva mai raggiunto la top five. Sesto, invece, il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg.

Ad avere il maggior numero di paperoni sono gli Stati Uniti, con 540, seguiti dalla Cina, con 251, 69 a Hong Kong. La Germania ne conta 120, mentre la Russia vede i miliardari passare a 77 dagli 88 dell'anno scorso. Scendono anche in Brasile, dove sono 23 a fronte dei 31 del 2015.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Camera dei Deputati - Interpellanze urgenti

Ilva, Di Maio: "Procedura di gara un pasticcio. Avvierò un'indagine e chi ha sbagliato ne risponderà"

Calenda replica: "Responsabilità è mia, non ho bisogno di inventare 'manine'. Annulla la gara se la ritieni viziata"

Accordo di libero scambio Ue-Giappone. Tusk: "Messaggio contro protezionismo"

La storica intesa permetterà all'85% dei prodotti agroalimentari europei di entrare nel Paese senza dazi doganali

Camp Jeep 2018: alla scoperta della nuova Wrangler

Fca, a giugno immatricolate 104.100 auto in Europa: Jeep +72,1%

Ottimi risultati anche per l'Alfa Romeo con i suoi modelli di punta Stelvio e Giulia

CHINA-EU-SUMMIT-DIPLOMACY

Dazi, summit Ue-Cina a Pechino: "Evitare conflitti, Wto da riformare"

Il governo cinese, intanto, ricorre all'Organizzazione mondiale del commercio contro la minaccia di tariffe pari a 200 miliardi avanzata dagli Stati Uniti