Sabato 17 Giugno 2017 - 15:00

I Radiohead stregano Monza e a sorpresa regalano ai fan 'Creep'

Sommando i 60 mila dell'Autodromo con i 50 mila di Firenze la band inglese incassa il record di presenze

I Radiohead stregano Monza e a sorpresa regalano ai fan 'Creep'

C'erano 60mila persone al parco di Monza per la seconda data italiana dei Radiohead. Così, sommandole alle più di 50mila della data di Firenze, il gruppo inglese incassa il personale record di presenze in Italia: oltre 110mila. Thom Yorke e compagni hanno incantato per due ore il pubblico per concludere in bellezza con due dei loro più grandi successi: Creep (che raramente regalano ai loro fan e che nella data fiorentina non hanno fatto) e Karma Police.

Ancora una volta i Radiohead fanno una scelta precisa per i visual del loro concerto: sui grandi schermi laterali del palco degli I-Days non è possibile vedere chiaramente quello che succede sul palco. Fra giochi di luci e forme, solo ogni tanto compare il volto di Thom Yorke e lo si vede frammentato, scomposto. Perché chi va ad un concerto dei Radiohead, non lo fa per vederli ma per ascoltare suonare dal vivo una delle band più longeve e ricercate dal punto di vista musicale degli ultimi 30 anni.

Ancora una volta i Radiohead fanno una scelta precisa per i visual del loro concerto:

E, a dispetto dei 'meme' e delle prese in giro sul fatto che ci fossero centinaia di biglietti in vendita nei giorni prima del concerto, il pubblico dei Radiohead non è mancato all'appello e il gruppo lo ha ripagato con una scaletta decisamente più compiacente del solito. Complice, forse, il fatto che gli I-Days si svolgono in un luogo decisamente in linea con i desiderata del gruppo inglese: un parco in mezzo alla natura, che è una delle richieste dei Radiohead che più influenza la scelta delle date in cui è possibile ascoltarli dal vivo.

Ad aprire la seconda serata degli I-Days, Ex Otago, Santa Margaret, Michael Kiwanuka e, per ultimo, James Blake. Per lui, una collocazione, soprattutto di orario, poco adatta: ascoltare la sua musica che si colloca fra l'elettronica e l'ambient house con il sole ancora alto in cielo non è di certo l'ideale. Lui si inceppa un paio di volte, ma nonostante questo la sua musica rimane decisamente godibile per gli appassionati del genere.

SCALETTA. Daydreaming, Desert island disk, Ful stop, Airbag, 15 step, Myzomatosis, The national anthem, All I need, Pyramid sono, Everything in its right place, Reckoner, Bloom, Weird fishes, Idioteque, The numbers, Exit music, Paranoid Android, No surprises, Nude, 2+2=5, Bodysnatchers, Fake plastic trees. BIS: Creep, Karma Police.

Il pubblico dei Radiohead non è mancato all'appello
Scritto da 
  • Chiara Troiano
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

I negramaro in concerto

I Negramaro tornano sul palco: ecco tutte le date del tour

La band è pronta a portare live negli stadi il nuovo albun, in uscita il 17 novembre

ramazzotti

Il ritorno di Ramazzotti: il 17 novembre esce 'Eros duets'

Conterrà 15 tra i suoi brani più famosi eseguiti con artisti internazionali e non

66mo Festival della Canzone Italiana, la serata finale

Da Elio a J-Ax, tutti cantano Cristina D'Avena: 16 big per il suo nuovo album

Per aiutarla a festeggiare i 35 anni di carriera, tantissimi big della musica italiana cantano con lei le sigle più famose dei cartoni animati

FILE PHOTO: Singer Tom Jones performs during his concert in Vina del Mar

Tom Jones confessa: "Anche io sono stato molestato"

Parlando del caso Weinstein il cantante ammette di aver subito abusi sessuali