Martedì 14 Marzo 2017 - 20:15

Il nuovo mondo degli Imagine Dragons: Positivo e colorato

Saranno in tour in Italia il 3 luglio all'Arena di Verona e il giorno successivo al Lucca Summer Festival

Il nuovo mondo degli Imagine Dragons: Positivo e colorato

Il loro nuovo singolo 'Believer' è uscito pochi giorni fa ed già è trasmesso da tutte le radio. Gli Imagine Dragons tornano alla grande, in attesa dell'uscita del nuovo album, atteso per quest'anno, e dell'avvio del tour che toccherà l'Italia il 3 luglio all'Arena di Verona e il giorno successivo al Lucca Summer Festival. Dopo i grandi successi di 'Radioactive', 'I bet my life', 'Demons' e 'On top of the world', con 'Believer' il gruppo di Las Vegas torna a farsi sentire dal pubblico e incontra la stampa italiana per raccontare quello che succederà nei prossimi mesi e ciò a cui stanno lavorando.

"'Believer' - spiega il frontman Dan Reynolds - racconta della ricerca di un posto dove trovare pace e sicurezza in se stessi". Il video, uscito pochi giorni fa, precisa il cantante, "raffigura un uomo che affronta se stesso, la cosa più difficile da fare, e nel frattempo è un tributo ad alcuni dei film più classici con cui siamo cresciuti".

Sì, perché nel video c'è l'attore di 'Rocky IV' Dolph Lundgren. Perché questa scelta?  "Perché no? - risponde Dan - Io sono nato nel 1987, siamo cresciuti negli anni '90 e il film 'Rocky' mi fa sentire nostalgico. 'Amiamo il kitsch, ci piacciono i film anni '80. Mi riportano a pensare alla mia infanzia, Rocky in particolare". Reynolds racconta poi l'esperienza sul ring, visto che nel video c'è proprio una lotta con Lundgren: "Ho preso lezioni di boxe per due mesi prima di girare il video. Ma, comunque, ho preso almeno 20 pugni in faccia durante le riprese. Per un paio di giorni ho sentito il cervello rimbalzare nella testa. Mi sono sentito in empatia con i pugili..."

Nel 2017, secondo voi, chi è un 'believer' (credente)?  "Sicuramente non Donald Trump", ride Reynolds. "Non so... forse mia moglie. Avrà dure gemelli nel giro di un mese, è una guerriera. Ha due bambini da quasi tre chili nella sua pancia, proprio adesso. Potrebbe partorire in qualsiasi momento ma mi ha detto comunque di andare e di fare il mio lavoro. E' lei la mia 'believer'". "In realtà, siamo noi i 'believer' - aggiunge Daniel Wayne Sermon - perché crediamo in questo album. Questa è la musica migliore che abbiamo mai fatto nella nostra carriera. Siamo eccitati dal futuro che ci aspetta. Probabilmente questo è il nostro miglior lavoro di sempre e andare a condividerlo con il mondo è eccitante. Ci crediamo molto".

Cosa bisogna aspettarsi dall'album a cui state lavorando e, di conseguenza, dal tour in programma?  "E' la prima volta in cui davvero introduciamo i colori nel nostro quadro. I nostri precedenti lavori erano decisamente più dark, anche perché ero in un momento buio mentre li scrivevo", spiega Reynolds. "Questo lavoro invece è stato scritto in un momento felice. Quindi la positività e il colore saliranno anche sul palco. Penso che 'Believer' sia indicativo di quello che sentirete e che poi vedrete sul palco. E' come la foto di un uomo che da un abisso di oscurità arriva in un posto dove ci sono luce brillante e colori. Speriamo di portare le persone nel mondo degli Imagine Dragons, che questa volta è più più positivo e colorato".

Superato, quindi, per tutto il gruppo un periodo difficile. Il particolare per Reynolds che combatte contro una malattia: la spondilite anchilosante. Il disturbo non gli ha mai fatto pensare di lasciare la band e la musica?  "Con questa malattia, quando stai male diventi un palo: perdi completamente la mobilità. Fra l'altro è attivata dallo stress. Ero in un periodo in cui avevo avuto il mio primo figlio, il disco stava crescendo e andava bene in giro per il mondo. Eravamo a San Diego, siamo saliti sul palco e mi sono bloccato. Ho perso tutta la mobilità, non riuscivo a muovermi sul palco. E fra me e me ho pensato: non posso farlo, non posso intraprendere questa carriera. Ma è lì che ho deciso di curarmi e ho iniziato a vedere dottori, specialisti. Ora faccio yoga tre volte alla settimana, mi curo. Sto bene. E' veramente un periodo positivo. Ma tocco ferro..."
 

Scritto da 
  • Chiara Troiano
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Da Kurt Cobain a Chester: quando gli artisti scelgono il suicidio

Da Kurt Cobain a Chester: quando gli artisti scelgono il suicidio

Il cantante dei Linkin Park si è tolto la vita ieri impiccandosi. Ma è solo l'ultimo della lista di musicisti che hanno trovato nella morte l'unica soluzione ai loro problemi

FILE PHOTO:    Chester Bennington of Linkin Park performs during 2012 iHeartRadio Music Festival in Las Vegas

Morto Chester dei Linkin Park: il cantante si è suicidato

Aveva 41 anni. In passato aveva raccontato di avere pensato al suicidio perché da bambino aveva subito abusi

Francesca Michielin presenta 'Vulcano': E' così che mi sento, esplosiva

Francesca Michielin presenta 'Vulcano': Mi sento esplosiva

Il brano 'incandescente' anticipa il prossimo progetto discografico della cantante che uscirà in autunno

Continua il successo di 'Despacito'. Ma la Malesia la blocca: Oscena

Continua il successo di 'Despacito'. Ma la Malesia la blocca: Oscena

In prima linea contro la canzone 'sconcia', l'ala femminile del partito islamista malese Amanah