Mercoledì 20 Giugno 2018 - 11:15

Bono Vox contro Trump sui migranti: "È una politica anti-americana"

Il leader degli U2 fa un appello al Congresso per cambiare la legge

Bono Vox passeggiata per Malibu

Bono Vox, il leader degli U2, ha esortato i membri del Congresso americano a chiedere al presidente Donald Trump di abbandonare la politica di separazione delle famiglie al confine con il Messico. Per il cantante irlandese, la politica dell'immigrazione di Trump è "completamente contraria ai valori americani".

Bono, che ha appena concluso i concerti in programma nello Stato di Washington, ha incontrato repubblicani e democratici e ha fatto riferimento alla condizione degli oltre 2.300 bambini separati dai genitori che hanno cercato di attraversare illegalmente la frontiera per entrare nel Paese. "Ho parlato con molti deputati Repubblicani", ha dichiarato Bono ad AFP. "Hanno detto che vogliono trovare una soluzione", ha aggiunto.

Il frontman degli U2 è il cofondatore della 'ONE Campaign', organizzazione che lavora per debellare la povertà e l'Hiv. Il leader degli U2 si trovava al Congresso per ringraziare i parlamentari che hanno contribuito a finanziare il programma di sviluppo internazionale che, in Africa, ha salvato milioni di vite.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

THEMENBILD, Konzentrationslager Auschwitz I

Polonia, rubano mattoni Auschwitz: incriminati 2 turisti ungheresi

Sono stati accusati formalmente di furto di un bene culturale

Theresa May riceve il presidente Donald Trump

Brexit, May rivela: "Trump mi ha detto di fare causa all'Ue"

Il suggerimento 'brutale' del presidente Usa

TOPSHOT-SPAIN-MIGRANTS-EU-PROACTIVA-OPEN-ARMS

Migranti, anche la Germania ne accoglierà 50. Ma Praga attacca: "Richiesta di Roma è via per l'inferno"

Conte: "Solidarietà Ue sta diventando realtà". Spagna all'attacco: "Con linea dura dell'Italia si rischia disintegrazione Unione"

Uomo ucciso dalla polizia a Chicago: proteste e agenti feriti

Arrestati quattro manifestanti. 'Assassini' e 'nessuna giustizia, nessuna pace' gli slogan urlati dalla folla