Giovedì 04 Gennaio 2018 - 15:15

Influenza aggressiva: oltre due milioni a letto. Boom nell'ultima settimana

Oltre seicentomila casi da Natale a San Silvestro. Nei bambini sotto i 5 anni quasi 30 casi su mille. Colpiti gli anziani nonostante le vaccinazioni

Salute, brusco aumento dei casi di influenza: in oltre 2 milioni a letto

Aumentano gli italiani a letto con l'influenza, con una brusca crescita del numero di casi in tutte le classi di età. Nell'ultima settimana dell'anno, quella da Natale a San Silvestro, secondo i dati raccolti dal ministero della Salute, sono state 673mila le persone costrette a letto, per un totale di circa 2.168.000 casi dall'inizio della sorveglianza. L'ascesa della curva epidemica è superiore a quello osservato nella precedente stagione influenzale, così come il livello dell'incidenza, pari a 11,11 casi per mille assistiti.

La fascia di età maggiormente colpita è quella dei bambini al di sotto dei 5 anni, dove l'incidenza schizza a circa 29,2 casi per mille assistiti, e quella tra 5 e 14 anni, pari a 19. Un brusco aumento si registra anche negli anziani, tra i quali i casi sono 6,3 per mille assistiti. Questo nonostante il fatto che gli over 65 siano tra i principali destinatari della campagna di vaccinazione, oltre ovviamente alle persone con determinate patologie e chi svolge lavori a rischio.

Per la stagione 2017-2018, la composizione del vaccino comprende la nuova variante H1N1, cioè A/Michigan/45/2015; la H3N2, cioè A/Hong Kong/4801/2014, e la lineaggio B/Victoria, cioè B/Brisbane/60/2008, presenti anche nel vaccino 2016/2017. La scorsa stagione influenzale ha avuto un impatto di media entità, con 162 casi gravi e 68 decessi. In tutte le Regioni italiane il livello di incidenza attuale è pari o superiore a 10 casi per mille assistiti, tranne in Friuli Venezia Giulia, Veneto, Val d'Aosta e nella Provincia autonoma di Bolzano, in cui si mantiene a circa 4 casi per mille assistiti. Ma i numeri sono destinati a crescere ancora, soprattutto col ritorno a scuola, in ufficio e a una maggiore frequentazione dei mezzi e locali pubblici, dove è più facile la diffusione del virus.

Scritto da 
  • Silvia Caprioglio
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Antonio Bello

Papa, in Puglia sulle orme di don Tonino Bello: prete poeta e vescovo scomodo

Sempre pronto ad alzare le barricate per difendere gli ultimi. A 25 anni dalla morte, Francesco ad Alessano e Molfetta

Arresto sindaco di Valleve, Santo Cattaneo

Donna trovata morta in appartamento a Bressanone: fermato il marito

I parenti non avevano sue notizie da giorni. Sul corpo della vittima evidenti ferite di arma da taglio

Roma, cadavere di donna carbonizzato trovato all'Eur

Il corpo è stato trovato da un uomo che stava facendo jogging nel parco delle Tre Fontane