Martedì 11 Aprile 2017 - 09:15

Infortunio amaro per Aru: rinuncia al Giro d'Italia

Lo ha annunciato il team Astana in una nota dopo gli esami a cui è stato sottoposto il corridore sardo

Infortunio amaro per Aru: rinuncia al Giro d'Italia

Fabio Aru non sarà al via del Giro d'Italia 2017. Lo ha annunciato il team Astana in una nota dopo gli esami a cui è stato sottoposto il corridore sardo oggi a Milano, in seguito ad un infortunio al ginocchio in allenamento. Astana riferisce che dopo la visita effettuata con il professor Combi, ad Aru è stata diagnosticata una borsite che provoca dolore quando pedala. Il Cavaliere di 4 mori dovrà rispettare 10 giorni di totale riposo e terapia. Il 20 aprile saranno effettuati ulteriori esami per valutare l'evoluzione della situazione. Per questo motivo la Astana ha deciso di annunciare che purtroppo Aru non parteciperà al Giro d'Italia 2017 al via il prossimo 5 maggio proprio dalla 'sua' Sardegna. Il calendario della prossima gara di Aru sarà valutato dopo il suo recupero completo. "Sono molto deluso e mi dispiace per quello che è successo: stavo sognando l'inizio del Giro dalla mia Sardegna e ci stavamo preparando da mesi. Purtroppo, è avvenuto questo incidente che non mi permette di essere al via in condizioni sufficienti e seppur con grande rammarico sono costretto a rinunciare", ha detto Aru nel comunicato.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Presentazione dei mondiali di scherma paralimpica Roma 2017

Mondiali scherma paralimpica: oro Italia nel fioretto donne e sciabola uomini

Il team femminile ha battuto in finale 45-23 la Russia mentre il quartetto degli uomini ha sconfitto 45-40 sempre i russi

Maratona di New York 2017

Maratona di Ny a Kamworor. Il podio è tutto africano

Secondo posto per Kipsang, terzo l'etiope Desia. Puppi 19esimo. Tra le donne trionfa Flanagan (Usa). Grande sesto posto per Sara Dossena

Baseball, in ginocchio in diretta tv dopo la vittoria: "Daniella, vuoi sposarmi?" | VIDEO

Carlos Correa vince le World Series con i suoi Houston Astros e chiedde la mano alla sua compagna