Martedì 19 Dicembre 2017 - 23:15

Insigne gol, battuta l'Udinese. Il Napoli ai quarti di Coppa Italia

Basta una rete del fantasista entrato nella ripresa. Assis di Mertens. Nel prossimo turno Atalanta o Sassuolo

Napoli vs Udinese - Tim Cup

Se non è l'uomo della provvidenza poco ci manca. Nella fredda serata del San Paolo basta una giocata di Insigne al Napoli per battere l'Udinese e volare ai quarti di finale di Coppa Italia; decisiva l'intuizione di Maurizio Sarri al minuto 58', quando decide di lanciare nella mischia sia Lorenzo che Dries Mertens, entrambi decisivi nell'azione del vantaggio, bravi a sbloccare una partita che sembrava avviata verso i supplementari.

POCHE EMOZIONI - Nel primo tempo il Napoli parte bene, prendendo sin da subito il predominio del gioco e provando a pungere i friulani con i movimenti degli attaccanti, senza però trovare il varco giusto per colpire. E infatti per il primo tiro in porta bisogna aspettare il minuto 24 quando Callejon sfrutta l'ottimo assist di Rog, entra in area di rigore e calcia però addosso a Scuffet, sprecando una ghiotta occasione per il vantaggio; poi al minuto 31' è l'algerino Ounas a sfiorare il gol con un bel tiro di sinistro dal limite dell'area, ma la palla scheggia il palo ed esce sul fondo, ultima vera azione di un primo tempo avaro di emozioni, che infatti si chiude sul risultato di 0-0.

CAMBI DECISIVI - Nel secondo tempo il copione non sembra cambiare, con la squadra di Sarri che gestisce bene il possesso palla ma poi perde troppi palloni sulla trequarti, mostrando poca incisività in zona offensiva. Sarri allora prova a dare una scossa e opta per un doppio cambio al 58', inserendo in campo sia Mertens (per Callejon) che Insigne (per Giaccherini); la mossa inizia a dare i suoi frutti, visto che nel giro di cinque minuti i partenopei sfiorano il vantaggio prima con lo stesso Insigne e poi con Ounas, ma entrambi non trovano di poco lo specchio della porta, dando però un segnale a tutta la squadra.

SEMPRE LORENZO - La partita sembra in una fase di stallo, ma al 71' ecco la svolta della gara: gran recupero a metà campo di Rog, palla che arriva a Mertens che trova subito il corridoio per Insigne, che stoppa il pallone e fredda Scuffet con un bel diagonale di sinistro, rete che vale il meritato vantaggio azzurro. Ora la squadra di Sarri gioca sul velluto e sfiora in più di un'occasione il gol del raddoppio, prima con Mertens e poi con Allan, da poco subentrato al posto di Ounas, ma la difesa di Oddo chiude bene gli spazi ed evita un passivo peggiore, con il match che si chiude così sull'1-0 per il Napoli che passa il turno e raggiunge i quarti di finale, dove affronterà la vincente tra l'Atalanta ed il Sassuolo.

NAPOLI - UDINESE: 1-0

Reti: Insigne al 71' (N)

NAPOLI (4-3-3) - Sepe; Maggio, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Zielinski, Jorginho, Rog; Callejon (dal 58' Mertens), Ounas (dal 76' Allan), Giaccherini (dal 58' Insigne). A disposizione: Rafael, Reina, Rui, Scarf, Hamsik, Leandrinho, Albiol. All. Sarri.

UDINESE (3-5-2) - Scuffet; Nuytinck, Danilo, Bochniewicz; Stryger, Balic, Hallfreddsson, Jankto (dal 46' De Paul), Pezzella (dal 70' Widmer): Matos (dal 79' Lasagna), Bajic. A disposizione: Bizzarri, Borsellini, Ingelsson, Maxi Lopez, Widmer, Ali Adnan, Caiazza, Barak, Behrami, Ewandro. All. Oddo

Arbitro: Pasqua di Tivoli

Note: Ammoniti: nessuno.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Lazio - Napoli

Napoli, Koulibaly carico: "Juve avvisata, vogliamo lo scudetto"

Il difensore assicura: "Sono pronto a firmare a vita"

Bologna vs Sampdoria

Verdi dice di no al Napoli: "Voglio restare al Bologna"

Il giocatore: "Ho avuto momenti di tentennamento, poi sono tornato sulla mia strada"

Genoa - Napoli

Napoli, Ghoulam-Milik-Verdi: un tris per sognare il tricolore

Tre pedine diverse, ma dal peso specifico enorme, ognuna fondamentale a suo modo per contribuire alla corsa verso lo scudetto

Serie A - Napoli vs Sampdoria

Napoli, Hamsik: "Scudetto? E' la speranza di tutti. Ce lo meritiamo"

Il capitano azzurro giura amore eterno al club partenopeo: "Le offerte ricevute da Juventus e Milan? Non ho mai vacillato. Chiuderò qui la mia carriera"