Martedì 22 Agosto 2017 - 19:00

Ischia, capo Protezione civile: C'è legame tra abusivismo e crolli

Già in Gazzetta Ufficiale decreto emergenza, 200 persone sfollate negli alberghi

Terremoto a Ischia

Molte delle costruzioni  crollate o danneggiate dal sisma di ieri sera sono state  realizzate "con materiali scadenti, fatte con tecnologie di  costruzione che non non rispondono ad alcuna normativa  vigente". Lo ha detto il capo della protezione civile Angelo Borrelli nel corso del punto stampa tenuto Casamicciola, il comune più colpito di Ischia. "Ritengo che per questo siano crollate o rimaste gravemente danneggiate", ha aggiunto Borrelli.

Un legame tra abusivismo e crolli c'è, ma "può esserci una costruzione abusiva fatta bene e una costruzione che rispetta le norme di legge fatta male, per cui poi bisogna  vedere come sono realizzate".

La Gazzetta Ufficiale oggi ha già pubblicato il decreto del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni per far fronte alla "situazione emrgenziale" ad Ischia. Borrelli ha spiegato che la Protezione civile potrà coordinare le attività e "assicurare  l'organizzazione dei servizi di soccorso e l'assistenza alle  popolazioni colpite" dal sisma. Il provvedimento è già in  vigore.

"Stamattina avevamo stimato un bacino  di possibili sfollati, in base alla popolazione. Ad ora si  registra un Fabbisogno negli alberghi di circa 200 persone, un  numero che potrà crescere". 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, Ex manifattura Tabacchi - intervento carabinieri nell'ex palazzo dei Monopoli di Stato

Caserta, uccide il padre per difendere la madre: arrestato 28enne

La madre aveva inizialmente fatto credere di essere stata lei a commettere l'omicidio

Tragedia alla Solfatara, genitori morti nel cratere con figlio 11enne

Pozzuoli, tragedia alla Solfatara: muore una famiglia in un cratere

Madre e padre tentavano di salvare il proprio piccolo: tutti e tre sono deceduti per le esalazioni. Salvo un secondo figlio

Si aggrappa all'auto del fidanzato dopo lite e muore travolta

E' successo a Mugnano (Napoli). La ragazza, 24 anni, è deceduta all'ospedale

Duplice omicidio a Napoli nel quartiere di Miano

Napoli, colpi d'arma da fuoco nel centro: due morti

Paura tra la gente del centro della città