Lunedì 03 Ottobre 2016 - 11:00

Istat, potere d'acquisto famiglie +2,9%: miglior dato dal 2007

Bene anche il rapporto deficit/Pil e la pressione fiscale, in discesa

Istat, potere d'acquisto famiglie +2,9%: migliore dato dal 2007

Buone notizie sul fronte economico dall'Istat. Il potere d'acquisto delle famiglie nel secondo trimestre del 2016 è aumentato dell'1,1% e del 2,9% su base annua, che rappresenta l'aumento più significativo dal secondo trimestre del 2007. Il reddito disponibile delle famiglie consumatrici è aumentato dell'1,3% rispetto al trimestre precedente, mentre i consumi sono cresciuti dello 0,2%. Di conseguenza, la propensione al risparmio delle famiglie consumatrici è aumentata di 0,9 punti percentuali rispetto al trimestre precedente, salendo al 9,6%. Bene anche il deficit in rapporto al Pil è stato pari allo 0,2% nel secondo trimestre del 2016, in miglioramento di 0,7 punti percentuali rispetto allo stesso trimestre del 2015. Si tratta del miglior risultato dal secondo trimestre del 2007, quando si era registrato un avanzo del 2,2%. Buone notizie anche sul fronte della pressione fiscale nel secondo trimestre del 2016 è stata pari al 42,3%, segnando una riduzione di 0,4 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Agcom: Per telefonia fissa tariffe devono essere mensili, 28 giorni per mobile

Agcom: Per telefonia fissa tariffe mensili, 28 giorni per mobile

Questo affinché l'utente possa avere la corretta percezione del prezzo offerto da ciascun operatore

Padoan: Le riforme senza equità sociale sono armi spuntate

Padoan: Le riforme senza equità sociale sono armi spuntate

"Servono crescita inclusiva e un buon lavoro o non è crescita"

Vertice Padoan-Vestager su Popolare Vicenza, Veneto Banca ed Mps

Vertice Padoan-Vestager su Pop. Vicenza, Veneto Banca ed Mps

L'incontro è previsto per oggi a margine della riunione dell'Ecofin

Uber, lasciano presidente Jones e vice presidente McClendon

Uber, lasciano presidente Jones e vice presidente McClendon

Si dimette dopo solo sei mesi, il suo vice andrà in politica