Giovedì 08 Marzo 2018 - 17:45

Istinto e creatività: Francesco Jovane, fotoreporter

Appuntamento sabato 10 marzo 2018 alle 9:30 in Villa Lanzara-del Balzo, Sarno

Una giornata di studio per accendere i riflettori sulla vastissima produzione di Francesco Jovine, fotoreporter di Nocera Inferiore, e per sensibilizzare enti pubblici e privati a sostenere il lavoro di messa in sicurezza, restauro, catalogazione e digitalizzazione del suo archivio fotografico.

L’evento organizzato e promosso dall’associazione culturale Il DiDrammo /MuDiF (Museo didattico della fotografia), in collaborazione con l’amministrazione comunale di Sarno, rientra nell’ambito delle attività relative al progetto Archivio Aperto al Museo, per la valorizzazione dei fondi fotografici dell’Archivio Storico del MuDiF. Lo scopo è quello di presentare i beni di particolare valore conservati nell’archivio del Museo e sensibilizzare gli utenti all’ ”adozione” di un progetto di recupero di un fondo fotografico.

Si comincia - grazie al supporto della Regione Campania, settore Musei e Biblioteche, al sostegno dell’azienda Bennato di Alessandro Bennato & C. di Sarno e ai patrocini di Ambasciata di Spagna, Provincia di Salerno, Città di Nocera Inferiore, Ordine dei Giornalisti della Campania e Associazione giornalisti Valle del Sarno - con l’archivio fotografico di Francesco Jovane.

Appuntamento fissato alle 9:30 del 10 marzo a Villa Lanzara-del Balzo di Sarno dove addetti ai lavori, giornalisti, scrittori, amici e familiari di Jovane presenteranno il corpus fotografico, unico per capillarità e varietà, di Jovane e ricostruiranno, attraverso il racconto di ricordi ed esperienze condivise, una delle personalità più interessanti ed eclettiche del fotogiornalismo campano e nazionale.

La giornata di studio, dopo i saluti istituzionali, si avvierà con la visione di un breve filmato in cui si presenterà l’archivio, la sua consistenza, lo stato di conservazione dei materiali, il progetto di recupero, ma anche testimonianze di personaggi di spessore del mondo del giornalismo nazionale.

I lavori saranno introdotti dall’intervento di Vincenzo Petrosino, presidente dell’associazione culturale Il DiDrammo, che lascerà poi spazio ai saluti del sindaco del Comune di Sarno e presidente della Provincia di Salerno Giuseppe Canfora, del primo cittadino di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, di Enzo Salerno, assessore alla Cultura del Comune di Sarno e dei figli di Francesco Jovane, Stefania, Massimo e Alessandro. La parola passerà poi a Rosario Petrosino, direttore del MuDiF, che presenterà ‘L’archivio fotografico di Jovane: stato di fatto e progetto di recupero’.

La giornata di studio proseguirà con la tavola rotonda moderata dal condirettore de ‘Il Quotidiano del Sud’ Roberto Marino, cui prenderanno parte Pino Aprile, giornalista e scrittore, Piero Marrazzo, giornalista, corrispondente Rai dal Medioriente, Paolo Occhipinti, giornalista, già direttore del settimanale ‘Oggi’, e Maria Antonella Fusco, direttrice dell’Istituto Centrale per la Grafica del MiBACT.

I lavori termineranno con l’intervento di Valerio Di Stasio, avvocato, revisore contabile e senior partner dello studio legale Di Stasio, che illustrerà un interessante argomento: ‘Le sponsorizzazioni quale sostegno al recupero del patrimonio fotografico nazionale’.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

All'Off Topic di Torino la proiezione di '78 Vai piano ma vinci' di Alice Filippi

Appuntamento mercoledì 20 giugno in via Pallavicino 35: alle 20 l'intervista alla regista, dalle 21.30 la visione del film

'Il volto, riflesso dell’anima': gli scatti di Damiano Andreotti all'Off Topic di Torino

I lavori del fotografo di fama internazionale in mostra fino al 9 giugno nel nuovo hub culturale di via Pallavicino 35

'Attila' apre la stagione 2018-2019 della Scala. A luglio arriva Woody Allen

Si parte il 7 dicembre - anche quest'anno in diretta su Rai1 - con un calendario ricco di capolavori italiani e non

Trent'anni senza: la mostra omaggio ad Andrea Pazienza

Una intensa esposizione di opere originali che celebra uno dei più eclettici e geniali autori italiani di tutti i tempi