Sabato 10 Marzo 2018 - 21:30

Juve contro l'Udinese per il sorpasso. Allegri ritrova Mandzukic

Dopo l'impresa di Wembley, testa al campionato. Udinese, Atalanta e Spal: tre match da vincere per tornare in vetta

Atalanta vs Juventus - Coppa Italia 2017 2018

Chiamatela missione sorpasso. Archiviata l'impresa di Wembley ("Essere ai quarti di Champions è qualcosa di straordinario"), per la Juve è tempo di dedicarsi al campionato. In fila Udinese, Atalanta e Spal, match facili solo sulla carta e solo per le altre. Da vivere uno alla volta, con l'obiettivo unico di riprendere la testa della classifica. In una settimana definita come un autentico snodo della stagione da Max Allegri: "La svolta... noi dobbiamo pensare a quello che dobbiamo fare domani, ovvero cercare di prendere i tre punti. Domani sarà una partita difficile perché l'Udinese è una squadra fisica, è la terza squadra in campionato più fallosa, vuol dire che è una squadra aggressiva. Noi veniamo da un po' di fatiche. Domani magari ci sarà qualche cambio, però non abbiamo altra scelta che portare a casa la vittoria".

"Al momento siamo ancora secondi dietro al Napoli, inizia una settimana dove ci sono tre partite importanti per noi, ma non decisive, perché il Napoli ha da giocare e momentaneamente è un punto avanti. Quindi facciamole una per volta - ha dichiarato ancora il tecnico bianconero - ora abbiamo l'Udinese, ci vorrà una partita come sempre ottima sotto tutti i punti di vista, soprattutto domani ci vorrà l'aiuto di tutto lo stadio, dei tifosi, perchè ci saranno momenti anche di difficoltà, perché veniamo da una partita dove abbiamo sprecato molte energie fisiche e mentali".

 

Loading the player...

Il duello col Napoli quindi continua, anche fuori dal campo senza dare troppo peso alle parole e ai mind games provenienti dall'ambiente rivale: "Sarri dice che lo scudetto è un affare della Juve? Non lo so, questo dovreste domandarlo a lui. Io dico solamente che il Napoli è ancora un punto avanti, noi dobbiamo fare il nostro cammino. Ho detto che per noi quest'anno è una sfida contro noi stessi, una squadra, una società, che vince per sei anni gli scudetti, le Coppe Italia, in Europa ha fatto dei discreti risultati, è una sfida contro noi stessi. Quest'anno abbiamo trovato il Napoli che sta facendo una stagione straordinaria. Gli è rimasto il campionato, è normale che puntino tutte le forze sul campionato. Quindi per noi è uno stimolo in più, una sfida in più, molto dura e molto difficile da vincere".

Anche perché la Juve è esattamente dove voleva essere, ma non ha ancora vinto nulla: "Al momento non abbiamo ancora fatto niente perchè lo Scudetto, mi sembra che siamo secondi; la Champions siamo ai quarti di finale che è un obiettivo straordinario, straordinario; in finale di Coppa Italia ci siamo, però al momento non abbiamo preso ancora niente. Quindi bisogna mantenere ancora molto il profilo basso, ben attaccati con i piedi per terra e soprattutto lavorare.  E mentalmente non staccare perchè non possiamo permettercelo".

Guardando al campo, Allegri attingerà a tutta la rosa nei prossimi sette giorni. Con l'Udinese mancheranno anche gli squalificati Alex Sandro e Lichtsteiner mentre si complicano le previsioni di rientro per Cuadrado ("Oggi ha una visita in Germania") e Bernardeschi ("Lunedì risonanza magnetica e dopo venti giorni capiremo se dovrà operarsi o meno), altri riposeranno. Per una formazione che dovrebbe ritrovare Szczesny in porta, De Sciglio, Rugani, Chiellini e Asamoah in difesa, Sturaro, Pjanic e Khedira in mediana con il tridente composto da Douglas Costa, Higuain e Mandzukic.

Scritto da 
  • Nicola Balice
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Genoa vs  Milan - Campionato Serie A 2017/2018

Juve avanti per Perin: trattativa ad oltranza. Attesa per Emre Can

Per il portiere il club bianconero non vuole spingersi oltre i 10 milioni di euro

Roma - Juventus

Juventus, Marotta fa il punto sul mercato: "Higuain e Mandzukic restano. Milinkovic? Costa troppo"

"L'operazione Emre Can si può definire nel giro di 10 giorni", ha dichiarato l'ad bianconero

Juventus vs Milan - Finale Coppa Italia TIM 2017/2018

Calcio, Allegri resta alla Juve ma per ora niente rinnovo

Vertice fra il tecnico e la dirigenza bianconera presso la sede del club alla Continassa