Lunedì 02 Ottobre 2017 - 16:00

L'ira di Guardiola: "Barcellona-Las Palmas non si doveva giocare"

Il tecnico indignato dopo gli scontri: "Si contano oltre 700 feriti. E' una vergogna vedere come si sia cercato di impedire ai cittadini di espletare il proprio diritto di voto"

L'ira di Guardiola: "Barcellona-Las Palmas non si doveva giocare"

"Non si sarebbe dovuto giocare". Non usa mezzi termini Pep Guardiola, tecnico del Manchester City, per esprimere la sua disapprovazione per la partita disputata a porte chiuse tra Barcellona e Las Palmas. Il match si è giocato durante il referendum popolare in Catalogna che ha dato esito favorevole alla separazione della regione dalla Spagna.

In un'intervista rilasciata a radio RAC1 il tecnico, da sempre a favore dell'indipendenza, ha dichiarato: "Si contano oltre 700 feriti. E' una vergogna vedere come si sia cercato di impedire ai cittadini di espletare il proprio diritto di voto. Ci sono le immagini e quelle non mentono. Sono veramente indignato". Guardiola ha apertamente criticato il premier spagnolo Mariano Rajoy: "Nel suo discorso non ha nemmeno menzionato i feriti. Siamo stati attaccati da coloro che ci considerano parte della Spagna. Dopo ciò che è accaduto, queste persone non possono darci alcuna lezione".

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

TOPSHOT-FBL-WC-2018-MATCH63-BEL-ENG

Chelsea "avverte" Real Madrid: Hazard via solo per 225 milioni

Sarebbe il trasferimento più costoso della storia. Il centrocampista belga è legato ai londinesi fino al 2020

Mondiali 2018, Nigeria vs Argentina

Sampaoli lascia la nazionale: rescisso contratto con l'Argentina

All'ex ct dovrebbe essere riconosciuta una buona uscita di 1 milione e mezzo di dollari

FBL-WC-2018-MATCH61-FRA-BEL

Pogba verso l'addio allo United: ipotesi Barcellona

Secondo 'Mundo Deportivo', Raiola avrebbe già incontrato i dirigenti catalani alla Ciutat Deportiva

Un ex bancario nella City: Sarri è il nuovo manager del Chelsea

L'ex tecnico del Napoli pronto per l'avventura inglese: "Un nuovo entusiasmante periodo della mia carriera"