Giovedì 13 Luglio 2017 - 12:30

L'Open d'Italia lascia Torino: polemica Chimenti-Chiamparino

Il presidente della Federgolf: "Nessun contributo economico dalla Regione Piemonte". Il governatore replica: "Devono essere i privati a sponsorizzare l'evento"

L'Open d'Italia lascia Torino: polemica Chimenti-Chiamparino

Con un breve comunicato stampa, la Federgolf ha reso noto che non sarà più il circolo Royal Park I Roveri, di Fiano Torinese, a ospitare dal 12 al 15 ottobre l'Open d'Italia. La decisione è stata presa in mattinata dal presidente Franco Chimenti: "L'Open d'Italia riveste un'importanza strategica nel Progetto Ryder Cup 2022 perché rappresenta l'inizio di un percorso molto ambizioso che passa anche attraverso la valorizzazione del territorio e degli enti locali che sono parte integrante e fondamentale per l'assegnazione della competizione. La Federazione Italiana golf e il Royal Park i Roveri, in questi mesi hanno cercato congiuntamente di sensibilizzare gli enti locali e la Regione sull'opportunità che una manifestazione come l'Open può offrire a tutto il territorio nazionale. Venendo meno quindi l'assegnazione del contributo economico necessario da parte della Regione Piemonte per condividere i valori del progetto, siamo costretti a localizzare diversamente l'Open 2017 confidando in un altro Ente che dimostrerà di credere, condividere e sostenere il progetto Ryder Cup 2022".
Sembra scontato che la casa dell'Open tornerà a essere il Golf Club Milano, che ha ospitato le ultime due edizioni. Regione Lombardia, attraverso il presidente Roberto Maroni, si è già detta disponibile.

Il 'trasloco' dell'Open d'Italia, ovviamente, non è passato sotto traccia, dando vita a un acceso dibattito politico. Chiamata in causa per il mancato endorsement economico, la Regione Piemonte ha fornito la sua versione attraverso il governatore Sergio Chiamparino: "Abbiamo ricevuto la delegazione della Federgolf, che ci ha chiesto un finanziamento di 500 mila euro a fondo perduto per organizzare in Piemonte gli Open d'Italia. La Regione non ha detto no, ma ha proposto una cifra di gran lunga inferiore a quella richiesta, perché in una situazione che, come ha certificato recentemente la Corte dei Conti, continua a essere di risorse assai scarse, credo che le priorità siano altre, ben più direttamente legate ai bisogni dei cittadini, anche in ambito sportivo".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Tour of the Alps, Sanchez trionfa a Lienz. Pinot si conferma leader della generale

Lo spagnolo scatta a due chilometri dall’arrivo e chiude davanti a Bennet e Bouwman. Distacchi invariati per la maglia ciclamino

Tour of the Alps: Sanchez trionfa a Lienz. Pinot sempre leader

Lo spagnolo scatta a due chilometri dall’arrivo e chiude davanti a Bennet e Bouwman. Distacchi invariati per la maglia ciclamino

Wrestling, addio alla leggenda italiana Bruno Sammartino

Anche Schwarzenegger lo ricorda: "Era un eroe"

Ciclismo, Italian Fixed Cup: Longo vince la seconda tappa. Poccianti nuovo leader

Nel Parco Lambro di Milano Pagliaccia domina la gara ma viene battuto allo sprint. Male Merkt. Il 30 giugno, a Firenze, il terzo appuntamento con le bici a scatto fisso