Giovedì 23 Febbraio 2017 - 07:15

Nuovo sistema planetario: Nasa scova sette 'sorelle' della Terra

Secondo quanto riferisce l'ente spaziale si trova a oltre 40 anni luce dal nostro, con al centro la stella nana TRAPPIST-1

La Nasa scopre un nuovo sistema planetario: scovate le sette "sorelle" della Terra

A soli 40 anni luce dalla Terra esiste un sistema con sette pianeti di dimensione simile alla Terra, tre dei quali potrebbero avere sulla superficie oceani di acqua, cosa che aumenta la possibilità che accolgano vita. Il sistema, localizzato da un gruppo internazionale di astronomi e il cui studio è stato pubblicato da Nature, è costituito dal numero più alto mai scoperto di pianeti della stessa dimensione della Terra e di mondi che potrebbero aver acqua liquida in superficie. I sei pianeti più vicini alla stella TRAPPIST-1, probabilmente rocciosi, potrebbero aver una temperatura in superficie tra 0 e 100 grandi, range in cui può esistere acqua liquida.

Tre di essi son nella zona cosiddetta "abitabile", perché potrebbero esser in grado di ospitare vita. TRAPPIST-1 è una stella nana ultrafredda, che brilla circa mille volte meno del Sole. Il principale autore dello studio,  Michaël Gillon dell'Istituto Star del Belgio, ha dichiarato che "si tratta di un sistema planetario sorprendente, non solo perché abbiamo scoperto tanti pianeti, ma perché hanno dimensioni molto simili a quelle della Terra".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

#roundacademy: a Torino il primo corso in Italia per diventare Instagram Influencer

Un appuntamento mensile per scoprire che non bastano 10mila follower per fare la differenza

I VIP su Instagram

Sorridi che ti passa: oggi si celebra il World Smile Day

Sorridere fa bene: ecco i motivi per festeggiare la giornata mondiale del Sorriso

Giochi da tavolo, i 10 migliori party games di nuova generazione

I noti Taboo e Trivial Pursuit ora hanno dei nuovi eredi: ecco i giochi di società più divertenti per una serata in famiglia o tra amici

Catturata quarta onda gravitazionale: comincia una nuova astronomia

Il segnale, emesso durante la fusione di due buchi neri, è stato captato dai rivelatori scientifici di VIRGO e LIGO