Giovedì 18 Maggio 2017 - 16:45

La polizia di Detroit indaga sul possibile suicidio di Chris Cornell

"Quando le forze dell'ordine sono arrivate in camera, hanno trovato Chris Cornell steso in bagno. Non rispondeva, era morto"

La polizia di Detroit indaga sul possibile suicidio di Chris Cornell

La polizia di Detroit sta trattando la morte di Chris Cornell, voce dei Soundgarden, come un possibile suicidio. Il cantante è morto la scorsa notte a 52 anni. Un portavoce della polizia ha riferito che gli agenti sono stato chiamati nell'hotel dove alloggiava il musicista intorno a mezzanotte da un suo amico: "Quando le forze dell'ordine sono arrivate in camera, hanno trovato Chris Cornell steso in bagno. Non rispondeva, era morto. Stiamo indagando su un possibile suicidio ma siamo in attesa dell'esame del medico legale per determinare le cause e la modalità della morte".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Esce 'Mi hai fatto fare tardi', il nuovo singolo per Nina Zilli

Esce 'Mi hai fatto fare tardi', il nuovo singolo per Nina Zilli

Nata dalla collaborazione di Nina con Calcutta, Dario Faini e Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti

Rudeejay

Rudeejay presenta nuovo progetto: in console con una girlband

'Under the same sky' è prodotto dalla Universal

Marco Carta torna con 'Tieniti forte': E' il mio disco più maturo

Marco Carta torna con 'Tieniti forte': E' il mio disco più maturo

Dopo nove anni di carriera nel mondo della musica, arriva il sesto album in studio del cantante sardo