Giovedì 18 Maggio 2017 - 16:45

La polizia di Detroit indaga sul possibile suicidio di Chris Cornell

"Quando le forze dell'ordine sono arrivate in camera, hanno trovato Chris Cornell steso in bagno. Non rispondeva, era morto"

La polizia di Detroit indaga sul possibile suicidio di Chris Cornell

La polizia di Detroit sta trattando la morte di Chris Cornell, voce dei Soundgarden, come un possibile suicidio. Il cantante è morto la scorsa notte a 52 anni. Un portavoce della polizia ha riferito che gli agenti sono stato chiamati nell'hotel dove alloggiava il musicista intorno a mezzanotte da un suo amico: "Quando le forze dell'ordine sono arrivate in camera, hanno trovato Chris Cornell steso in bagno. Non rispondeva, era morto. Stiamo indagando su un possibile suicidio ma siamo in attesa dell'esame del medico legale per determinare le cause e la modalità della morte".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Beyonce e Jay-Z in concerto al Principality Stadium di Cardiff

Beyoncé e Jay-Z: pubblicato a sorpresa album 'Everything is love': un omaggio al loro amore

È un'opera musicale che celebra anche la vita coniugale dei due artisti

i  Foo Fighters in concerto in Brasile

Sorpresa a Firenze Rock: Guns N'Roses su palco con Foo Fighters

Il fuori programma al festival in programma alla Visarno Arena davanti a 65mila spettatori

È morto Danny Kirwan, il chitarrista dei Fleetwood Mac

Da tempo si era ritirato dalle scene

Gino Santercole

Addio a Gino Santercole, ragazzo della via Gluck e nipote di Celentano

Ha scritto le musiche di pietre miliari della canzone italiana come "Una carezza in un pugno" e "Svalutation"