Mercoledì 19 Aprile 2017 - 11:45

La rotta 'confusa' dell'Armada di Trump: ora verso Nord Corea

Aveva inizialmente navigato in direzione opposta

La rotta 'confusa' dell'Armada di Trump: ora verso Nord Corea

La portaerei statunitense Carl Vinson e altre navi da guerra, che gli Usa avevano annunciato dieci giorni fa si sarebbero dirette verso la Corea del Nord, hanno invece navigato in direzione opposta. È quanto emerge da una fotografia diffusa dall'esercito Usa, secondo cui le navi da guerra si trovavano nel fine settimana dirette a sud nello stretto di Sunda, nell'oceano Indiano. A circa 5mila chilometri, vale a dire, dalla penisola coreana. "Manderemo un'armada", aveva detto il presidente Americano Donald Trump a Fox News, in risposta alla tensione nella penisola coreana.

 Il New York Times cita fonti ufficiali anonime secondo cui alla base dell'annuncio del ridirezionamento ci sarebbe stato un insieme di eventi e dichiarazioni confuse e contrastanti, che ha poi reso "difficile tornare indietro" su quelle notizie. Ora, secondo il dipartimento della Difesa, la nave Carl Vinson è infine diretta verso le acque al largo della penisola, dove arriverà la prossima settimana.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

FILE PHOTO: Newly inaugurated U.S. President Donald Trump salutes as he presides over a military parade during Trump's swearing ceremony in Washington

Usa, Trump vieta l'esercito ai trans: Militari devono vincere

Il presidente americano scatena le polemiche per la sua decisione: "L'esercito non può sostenere il tremendo costo medico e il disagio che i trangender nell'esercito comportebbero"

Nord Corea: Pronti ad attacco nucleare al cuore degli Usa

Nord Corea: Pronti ad attacco nucleare al cuore degli Usa

La minaccia arriva in risposta ai commenti del direttore della Cia, Mike Pompeo, secondo il quale l'amministrazione Trump dovrebbe trovare un modo per separare Kim dal suo arsenale

Sarraj incontra Gentiloni e chiede navi italiane in acque libiche

Stretta di mano tra il primo ministro italiano e il capo del governo di unità nazionale libica

Migranti, Corte Ue: Anche in emergenza spetta a Paese d'arrivo esame richieste d'asilo

Emergenza migranti, Corte Ue: Asilo spetta a Paese d'arrivo

Nessuna deroga al regolamento di Dublino. Avvocatura europea: "Respingere ricorsi di Slovacchia e Ungheria su relocation"