Lunedì 08 Gennaio 2018 - 19:15

La stretta Ryanair sui bagagli a mano: dal 15 gennaio tutti in stiva

Solo chi ha acquistato un biglietto prioritario potrà portarlo in cabina. L'azienda: "Renderà le procedure di imbarco più veloci"

Ryanair employee relations

Novità in casa Ryanair. Dal 15 gennaio 2018 basta ai trolley in cabina, a meno che non si acquisti l'imbarco prioritario.

La stretta sui bagagli che si possono portare gratuitamente a bordo arriva con una nota dell'azienda: "Solamente i clienti che hanno acquistato l’Imbarco Prioritario potranno portare due bagagli a mano in cabina. Tutti gli altri  potranno portare in cabina solo il bagaglio a mano più piccolo mentre il più grande (trolley con ruote) verrà messo gratuitamente in stiva al gate d’imbarco".

"In questo modo - ha affermato John F. Alborante, sales & Marketing Manager Italia di Ryanair - si potranno rendere più veloci le procedure d’imbarco ed eliminare eventuali ritardi. Inoltre la nuova policy bagagli offre ai nostri clienti tariffe più basse per il bagaglio registrato, aumentandone del 33% il peso consentito".

Da poco infatti l'azienda irlandese ha ridotto da 35 a 25 euro il costo dei bagagli da stiva e aumentato la franchigia da 15 a 20kg per incoraggiare un maggior numero di clienti ad acquistare il bagaglio registrato e ridurre il volume di quelli a mano.

L'imbarco Prioritario può essere acquistato a 5 euro al momento della prenotazione, oppure a 6 euro fino a un’ora prima della partenza del volo.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Confindustria, Marco Morelli è il nuovo presidente di Assoconsult

Ha maturato una più che ventennale esperienza nella consulenza direzionale focalizzata nei settori finance, energy, transportation, services, pharma e government

COSTA RICA-SANTA ANA-INDUSTRY-WIND PARK

Europa sempre più green: 30% consumi rinnovabili entro il 2030

Il nuovo obiettivo concordato da Commissari europei, Europarlamento e Consiglio Ue

FILES-US-STOCKS-MARKETS-OPEN

Usa, Fed alza tassi di un quarto punto. Sale anche la stima Pil 2018

La decisione era attesa dagli analisti. Si tratta del secondo ritocco al rialzo del costo del denaro dall'inizio dell'anno