Domenica, Gennaio 31, 2016 - 22:00

Tunisia, se protesti evoco lo spettro Isis: la rivolta di Kasserine sotto ricatto

Labbra cucite per protesta e sciopero della fame. Succede a Kasserine, in Tunisia, dove le proteste per rivendicare il diritto al lavoro proseguono ormai da circa 15 giorni. Passati i tempi degli scontri di piazza con la polizia, da oltre una settimana un gruppo di senza lavoro occupa una sala della sede del governatorato promettendo di restare finché non avrà risposte dal governo nazionale.

Pubblicato da 

Chiara Battaglia