Mercoledì 13 Settembre 2017 - 08:15

Le pagelle di Barcellona-Juve 3-0: brilla Messi, Higuain fantasma

Se Iniesta sale in cattedra Dybala non ripete le magie della scorsa stagione

Le pagelle di Barcellona-Juve 3-0: brilla Messi, Higuain fantasma

Le pagelle di Barcellona-Juventus, incontro del Gruppo D di Champions League.
 

JUVENTUS

BUFFON 6 - Non aveva mai subito gol da Messi, la 'Pulce' si rifà con gli interessi. Un paio di interventi importanti, ma sui gol può davvero fare poco.

ALEX SANDRO 5 - Troppo fragile ed inefficace in fase di spinta, ma va detto che non era al meglio.

BENATIA 5 - I fenomeni blaugrana lo fanno ballare dopo un tutto sommato buon primo tempo. Sul 2-0 blaugrana sbaglia l'uscita e sul 3-0 si fa superare da Messi con troppa facilità.

BARZAGLI 5,5 - Solita esperienza al servizio della squadra. Tiene la baracca per un tempo e tiene a bada Suarez, nella ripresa mette qualche pezza qua e là ma non può sempre fare miracoli.

DE SCIGLIO 6 - Prestazione incoraggiante. Molto attento in fase difensiva ed anche pericoloso con una conclusione dalla distanza. Rischia la frittata con un assist involontario a Dembelé. Out prima dell'intervallo. (dal pt 41' STURARO 5,5 - Fa quel che può cercando di fare diga)
MATUIDI 6 - Tanta sostanza e maniere forti quando serve, cala nella ripresa.

PJANIC 6 - Nei primi 45' fa tutto con precisione: gestione della palla, apertura del gioco. Poi sprofonda nelle maglie blaugrana del centrocampo come si trovasse sulle sabbie mobili.

DOUGLAS COSTA 5,5 - Sulla carta, dovrebbe essere uno degli uomini-Champions. Qualche buona accelerazione, ma non dà mai la sensazione di poter lasciare davvero il segno. A corrente alternata.

DYBALA 5 - Non ripete le magie che la scorsa stagione affossarono i catalani allo Stadium. Il Camp Nou lo riporta tra gli umani. Non punge e perde il confronto con il 'maestro' Messi, apparso a distanza siderale dal 10 bianconero.

BENTANCUR 5,5 - Esordio da titolare da brividi. Prova a fare il compitino e non sfigura ma poteva fare qualcosa di più. (dal st 18' BERNARDESCHI 6 - Subito in partita, nonostante il contesto non sia dei più agevoli. Tira due volte in porta in pochi minuti).

HIGUAIN 5 - Fuori dal gioco, non si vede mai (dal st 42' CALIGARA sv).

All. ALLEGRI 6 - Nonostante le assenze la squadra scende in campo senza timori reverenziali e spaventa i blaugrana nei primi 45'. Nella ripresa non riesce ad adottare le contromisure per evitare il crollo bianconero.

BARCELLONA

TER STEGEN 6 - I bianconeri si limitano a punzecchiarlo con Dybala ed Higuain, si fa sempre trovare pronto quando è chiamato in causa.

SEMEDO 6 - Douglas Costa lo tiene sul chi va là. Poi, quando può e il brasiliano rincula, si proietta in avanti e tiene in apprensione i bianconeri.

UMTITI 6,5 - Grande senso della posizione, non sbaglia un anticipo.

PIQUÈ 7 - Sovrasta ed annulla Higuain in collaborazione con il compagno di reparto.

JORDI ALBA 6 - Più impegnato nella fase di copertura che nella fase di spinta ma non fa mancare le sue sgroppate.

INIESTA 7 - Sale in cattedra e dirige il gioco con la solita, elegante maestria. Dov'è la novità? Il Camp Nou gli tributa la meritatissima standing ovation (dal st 38' ANDRE' GOMES sv).

SERGIO BUSQUETS 6 - Molto lavoro dietro le quinte, ma solido e preziosissimo.

RAKITIC 6,5 - Primo tempo di grande sofferenza. Sul velluto nella ripresa, che impreziosisce con il gol del raddoppio (dal st 32' PAULINHO sv).

DEMBÉLÉ 6 - Uno dei grandi osservati speciali in questa prima parte di stagione. Il francese aggredisce subito Alex Sandro, ma è un fuoco fatuo: non sfoggia i colpi che valgono il maxi investimento fatto dalla dirigenza blaugrana. Poco ispirato, fumoso (dal st 26' SERGI ROBERTO sv - Entra a sipario ormai calato).

SUAREZ 6,5 - La scena la ruba Messi, lui non sembra proprio in serata di grazia. Ma quando duetta con la Pulce, cui regala una sponda-assist, fa sempre paura.

MESSI 8 - E con stasera sono 96 gol in Champions League. Innocuo per 44' complice anche il gran pressing bianconero, si desta e sono dolori per i bianconeri: finalmente riesce a 'bucare' Buffon. Senza il palo poteva anche essere tripletta. Gli aggettivi non servono più.

All. VALVERDE 6.5 - Raddrizza la rotta nell'intervallo dopo un primo tempo di sofferenza. I blaugrana per lunghi tratti appaiono prevedibili, lenti e poco ispirati. Poi decidono che è ora di giocare.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche