Domenica 05 Novembre 2017 - 21:15

Maratona di Ny a Kamworor. Il podio è tutto africano

Secondo posto per Kipsang, terzo l'etiope Desia. Puppi 19esimo. Tra le donne trionfa Flanagan (Usa). Grande sesto posto per Sara Dossena

Maratona di New York 2017

Podio tutto africano nella Maratona di New York con il successo del keniano, pluricampione iridato di mezza Maratona e cross, Geoffrey Kamworor in 2h10:53 sull'ex recordman mondiale Wilson Kipsang (2h10:56) che in dirittura d'arrivo tenta anche l'attacco in volata sul connazionale. Al terzo posto l'etiope Lelisa Desisa (2h11:32). Il debutto del campione del mondo di lunghe distanze di corsa in montagna Francesco Puppi si conclude, invece, in diciannovesima posizione con 2h25:35.

Nella gara femminle la statunitense Shalane Flanagan, grazie ad un finale col turbo, fa svanire il progetto-poker della keniana Mary Keitany, oggi battuta in 2h27:54. Terza l'etiope Mamitu Daska (2h28:08). Grande esordio per Sara Dossena. L'azzurra, proveniente dal triathlon, ha chiuso al sesto posto (prima atleta europea al traguardo) in 2h29:39. Quattordicesima l'altra azzurra in gara, la genovese Emma Quaglia, al traguardo in 2h34:10.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Giro d'Italia 2018 - Tappa 20 - Da Susa a Cervinia

Giro d'Italia: Nieve vince per distacco la tappa di Cervinia. Froome conserva la maglia rosa

Lo spagnolo trionfa nel giorno del 34esimo compleanno: "La dedico a mio figlio di 5 mesi". Domenica si chiude la gara per le strade di Roma

Giro d'Italia 2018, tappa 19 da Venaria a Bardonecchia

Giro, nel tappone trionfa Froome, sua la maglia. Crolla Yates

A Bardonecchia, grande impresa dell'inglese. Regge solo Damoulin ora secondo a 40". Terzo Pinot. Crolla Pozzovivo

Giro d'Italia 2018, tappa 19 da Venaria a Bardonecchia

Giro d'Italia: Fabio Aru si ritira durante la 19esima tappa

Il ciclista sardo si ferma dopo 41 chilometri della Venaria Reale-Bardonecchia

Giro d'Italia 2018, tappa 18: Abbiategrasso - Prato Nevoso

Giro d'Italia: 18esima tappa a Schachmann, Yates resta in rosa

Il tedesco: "Ero fiducioso di poter vincere contro i miei ultimi avversari"