Domenica 16 Luglio 2017 - 09:15

Maratona rock di 5 ore a Collisioni con Silvestri, Consoli e Gazzè

Sul palco nelle Langhe cuneesi trenta musicisti ad accompagnare i grandi successi dei tre artisti

Maratona rock di 5 ore a Collisioni con Silvestri, Consoli e Gazzè

Cinque ore di concerto, una maratona rock tra le colline piemontesi. Tre amici uniti nel nome della musica con una grande sfida: superare se stessi con un mega evento dedicato al fonico Gianluca Vaccaro, scomparso poco più di un mese fa. Carmen Consoli, Max Gazzè e Daniele Silvestri sono saliti insieme sul palco per un progetto unico ideato in occasione della loro partecipazione, in due serate, a Collisioni 2017, festival Agrirock di incontri e musica organizzato a Barolo (Cuneo) nel cuore delle Langhe patrimonio Unesco.

'Fiori d'arancio', 'L'amore pensato', 'Strade di Francia', 'Le cose in comune', 'L'ultimo bacio' e 'Sotto casa' i brani cantati da tutti e tre che hanno aperto le danze della seconda serata, sabato 15 luglio. Nessuna band dietro di loro: solo il suono del basso di Gazzè, della chitarra di Consoli e di chitarra e tastiere di Silvestri. Ad applaudirli quasi 12mila persone. Poi i set da soli, questa volta accompagnati dai musicisti: un'ora per ciascuno in cui i cantanti hanno ripercorso le loro maggiori hit. Dal rock di Silvestri alla scaletta più intimistica e raccolta di Consoli, fino agli esperimenti sinfonici di Gazzè con la sua abilità al basso che lo rende unico in Italia. Gran finale ancora insieme con tutte e tre le band, per un totale di 30 persone sul palco. Ed è stata la volta di brani come 'Parole di burro' e 'La vita com'è', oltre all'omaggio finale a David Bowie con 'Absolute Beginners'.

Arrangiamenti nuovi hanno ridisegnato i brani dei tre artisti nella ricchezza musicale dei numerosi strumenti sul palco: violini, violoncello e viola e ancora clarinetto, clarinetto basso, flauto traverso, friscaletto, flicorno, trombone. Gigantesca è stata la macchina produttiva messa in piedi per l'inedito progetto: 31 chitarre, 15 tastiere, 2 batterie, 6 bassi, 11 amplificatori, 3 set di percussioni, 224 canali mixer, 96 microfoni, 36 musicisti sul palco, 148 tecnici, 4 km di cavi per oltre 5 ore di concerto, numeri record per la notte di musica live che si è conclusa intorno alle 2 di notte. Ad aprire il mega concerto sono stati dalle 18 Chiara Dello Iacovo, Daniele Celona ed Eva.

Cosa succederà da oggi? È presto per dirlo ma potrebbe anche nascere un disco o un dvd live. Daniele, Carmen e Max hanno già lungamente collaborato tra loro ma non è mai accaduto prima che suonassero tutti e tre insieme sviluppando un vero progetto collaborativo.

Scritto da 
  • Valentina Innocente
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Zucchero, 30 anni di carriera con 'Wanted': "Ora nuovo capitolo"

E dopo cinque anni, durante i quali in Italia ci sono stati solo gli show all'Arena di Verona, Fornaciari torna in tour

Sergio Sylvestre festeggia il Natale: esce 'Big Christmas'

Undici canzoni tipiche del periodo delle feste per tenere compagnia ai suoi fan sotto l'albero

Gianni Morandi al 40° album: "Mi piace ancora cantare l'amore"

Il traguardo con 'd'amore d'autore'. Il cantante chiama a raccolta otto autori per mettere in musica il "motore di tutte le cose"

Muore a 21 anni Lil Peep, il rapper che cantava di droga e depressione

Trovato senza vita nel suo tour bus, si sospetta un'overdose. Una foto su Instagram lo ritrae con delle pillole sulla lingua