Venerdì 14 Aprile 2017 - 17:30

Marchionne: Mai parlato a Vw di alleanza, no a sogni irrealistici

Così si è espresso l'ad di Fca durante l'assemblea dei soci ad Amsterdam

Marchionne: Mai parlato a Vw di alleanza, noa a sogni irrealistici

"La risposta è no, abbiamo avuto uno scambio, e questi scambi sono emersi a livello di stampa. Ma non si è mai parlato di un'alleanza o di un consolidamento". Così l'amministratore delegato di Fca, Sergio Marchionne, a un socio che ad Amsterdam gli chiedeva in merito a una possibile trattativa per un consolidamento con Volkswagen. "Bisogna essere molto cauti, non dobbiamo portare avanti sogni irrealistici di consolidamenti ora che abbiamo raggiunto risultati record. Adesso l'attenzione del management si concentra sull'esecuzione del piano", ha aggiunto Marchionne.

Nel corso della conferenza stampa al termine dell'assemblea, il manager con il maglioncino è tornato sulla questione dei consolidamenti, parlando anche delle opportunità di alleanze che Fca ha avuto negli ultimi anni. "Chi si è presentato - ha spiegato Marchionne - non risolveva il problema, e l'alternativa che abbiamo sempre avuto e quella di concentrarci sul completamento del piano e di portarlo avanti per la creazione di valore per gli azionisti. Quello che succede dopo, è che lo spreco di capitale di cui abbiamo parlato già nel 2014 non si ferma, continua ancora e le nuove tecnologie portano a un multiplo della spesa. Se non si troveranno alleanze, cercheremo dei proxy. Il consolidamento rimane un'idea coentrale, questa industria non si può permettere l'indipendenza". Secondo Marchionne, con lo sviluppo della guida autonoma "ci sono tecnologie che si devono incorporare, già ci stiamo lavorando all'interno". In merito al fallimento dell'ipotesi di fusione con General Motors, avanzata in passato dallo stesso manager italo-canadese, Marchionne ha sottolineato che "abbiamo perso due anni della vita mia e di Mary Barra (la ceo di Gm, ndr), parliamo di 10 miliardi di valore di capitale che abbiamo bruciato in due anni, quelli sono permanenti e non li posso recuperare".

Anche il presidente di Fca, John Elkann, ha risposto sulla opportunità di un eventuale 'big deal' della casa auto con un partner del settore. "Penso - ha dichiarato - che la prorità di Fca sia portare avanti questo ambizioso piano, e nonostante le difficoltà che possono apparire dall'esterno questa è la cosa più importante su cui siamo tutti concentrati". Elkann ha lodato il "pragmatismo" di Marchionne nella gestione del gruppo e delle occasioni di alleanze che si sono presentate negli ultimi anni.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Nel 2017 l'inflazione torna positiva: crescita dell'1,2%. Carrello della spesa a +1,5%

Le rilevazioni dell'Istat. Rispetto al 2016, l'aumento dei prezzi pesa di più sulle famiglie con meno capacità spesa

Marchionne: "Entro il 2025 oltre la metà delle auto saranno ibride o elettriche"

L'ad di Fca a Detroit conferma gli obiettivi per il 2017 e per il 2018 e aggiunge: "Partner ideale? Non ho bisogno più di nessuno"

Marchionne: "Per Fca possibile raddoppio degli utili entro il 2022"

Intervistato da Bloomberg, l'ad conferma l'uscita dal gruppo nel 2019: "Voglio fare altro"

Facebook update

Facebook: più post da amici, meno news e spot. Titolo in rosso

Le azioni della compagnia di Menlo Park perdono il 4,47% dopo l'annuncio di un ritorno al ruolo iniziale di mezzo per tenersi in contatto con gli amici