Lunedì 12 Marzo 2018 - 09:45

Temporali e cielo coperto: il meteo del 12 e 13 marzo

Le previsioni dell'Aeronautica militare

Maltempo a Roma, allagamenti in molte zone della città

Le previsioni dell'Aeronautica militare per lunedì 12 marzo sull'Italia.

Al nord: da parzialmente nuvoloso a molto nuvoloso fra Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna con annuvolamenti temporaneamente consistenti associati a qualche sporadico rovescio o isolato temporale; cielo molto nuvoloso sulle restanti aree con precipitazioni sparse e isolati rovesci o temporali più consistenti ma residui sulla Liguria centro orientale; qualche debole nevicata interesserà i rilievi alpini e prealpini al di sopra dei 1300-1500 metri; dal primo pomeriggio attenuazione di nuvolosità e fenomeni ad iniziare da Piemonte, Lombardia in estensione dalla serata a Liguria ed Emilia mentre residui rovesci interesseranno ancora Veneto e Friuli Venezia Giulia e isolati piovaschi la romagna; foschie e banchi di nebbia nelle aree pianeggianti si dissolveranno, anche se solo parzialmente, nel corso della mattinata. 

Al centro e Sardegna: addensamenti compatti su Sardegna, regioni tirreniche peninsulari, Umbria ed aree appenniniche in generale con precipitazioni diffuse, a prevalentecarattere di rovescio o temporale, in attenuazione serale; nubi alte o medio alte sulle restanti aree, localmente più compatte e associate a deboli piovaschi fino al tardo pomeriggio. 

Al sud e Sicilia: nuvolosità diffusa sulle regioni tirreniche peninsulari con precipitazioni sparse, anche temporalesche, più intense nel corso della mattinata sulla Campania; locali piovaschi anche sulla Sicilia settentrionale e sulla Puglia centro meridionale in graduale attenuazione nel corso del pomeriggio; poche nubi altrove in dissolvimento dalla serata.

Temperature massime in flessione sulla Sardegna, più sensibile su zone centrali appenniniche, Abruzzo, Molise e regioni meridionali tirreniche, in aumento al nord, generalmente stazionarie sulle restanti aree. Venti da moderati a forti occidentali sulla Sardegna; moderati occidentali su Calabria, Basilicata e Sicilia con rinforzi soprattutto sulle aree montuose; moderati da sud sul Salento e da sud ovest sul restante centro-sud, con rinforzi sulle aree appenniniche ed in attenuazione dal tardo pomeriggio; deboli di direzione variabile al nord con locali rinforzi da sud ovest sulla Liguria di levante. Mari da agitati a molto agitati il mare ed il canale di Sardegna; da molto mossi ad agitati stretto di Sicilia, tirreno e mar Ligure, tendente quest'ultimo a divenire molto agitato dalla serata; da mossi a molto mossi i restanti bacini 

Le previsioni dell'Aeronautica militare per martedì 13 marzo sull'Italia.

Al Nord: cielo molto nuvoloso o coperto sul triveneto con deboli precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, nevose sui rilievi maggiori, in graduale attenuazione serale; sereno o poco nuvoloso altrove. Nebbie in banchi o foschie dense al primo mattino e dopo il tramonto sulla Pianura padano-veneta. 

Al centro e Sardegna: addensamenti compatti sulle aree appenniniche e pedemontane con piovaschi associati, qualche rovescio in più al mattino sul basso Lazio, in progressivo miglioramento pomeridiano; velature sparse altrove in quasi totale dissolvimento durante il primo pomeriggio. 

Al sud e Sicilia: nuvolosità estesa sulle aree tirreniche, anche dell'isola, con fenomeni localmente temporaleschi di moderata intensità, in riduzione pomeridiana; cielo sereno o poco nuvoloso sulle restanti zone, velato poi dalla notte sul settore ionico.

Temperature minime in diminuzione su levante ligure, Emilia-Romagna e centro-sud, generalmente stazionarie sul rimanente territorio; massime in aumento su nord-ovest, Lombardia occidentale, Emilia e basso Veneto, in flessione su Valle d'Aosta, Toscana, Marche, Calabria e Sicilia orientale, senza variazioni di rilievo altrove. Venti da deboli a moderati occidentali al centro-sud con rinforzi sulle due isole maggiori, sulla Calabria, sulle aree costiere tirreniche e su quelle appenniniche; deboli di direzione variabile al nord con rinforzi occidentali sulla Liguria di levante in mattinata. Mari da molto mossi a localmente agitati il mar Ligure e il Tirreno settentrionale; molto mossi il mare ed il canale di Sardegna, il restante Tirreno, lo stretto di Sicilia; da mosso a molto mosso lo Ionio; da poco mosso a mosso l'Adriatico.  

 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Brescia, lo striscione di Forza Nuova contro Balotelli: "Sei più stupido che negro"

Il partito di estrema destra si scaglia contro la presa di posizione del calciatore sul tema dei migranti

Processo Maroni a Milano

Aiuti alle collaboratrici, Maroni condannato a 1 anno e 450 euro di multa

L'ex governatore della Lombardia colpevole per il lavoro a Mara Carluccio, ma assolto per il viaggio a Tokyo di Maria Grazia Paturzo

Terremoto Marche

Marche, contributi illeciti per casa post-terremoto: 120 denunciati

Hanno usufruito di agevolazioni per oltre 500mila euro, ma le abitazioni danneggiate dal sisma del 2016 erano residenze estive

Prima udienza del processo a Roberto Spada

Ostia, sei anni a Roberto Spada per aggressione 'mafiosa' ai giornalisti

Stessa pena per Ruben Nelson Alvez del Puerto, guardaspalle del boss che aveva partecipato al pestaggio