Domenica 12 Agosto 2018 - 11:45

Temporali imminenti, Ferragosto a rischio: il meteo del 12-13 agosto

Le previsioni per oggi e per domani

Roma, acquazzone estivo in piazza del Popolo

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per la giornata di oggi in Italia.

Nord: sulle aree alpine e prealpine aumento della nuvolosità nel corso della giornata con rovesci temporaleschi, localmente anche intensi nelle aree tra Piemonte e Lombardia, tendenti a interessare anche la Liguria e la parte occidentale dell'Emilia-Romagna, in attenuazione un po' ovunque dopo il tramonto; da poco a parzialmente nuvoloso nelle restanti zone.

Centro e Sardegna: cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso a parte qualche nube in più a evoluzione diurna sul settore appenninico con possibilità di qualche piovasco o isolato temporale, in rapido miglioramento serale.

Sud e Sicilia: incremento della nuvolosità sulla Basilicata occidentale, sulle coste tirreniche e immediato entroterra di Calabria, Campania meridionale e Sicilia nord-orientale, con deboli fenomeni anche a carattere di rovescio; ampio soleggiamento sul resto del meridione, anche se in presenza velature sparse di passaggio.

Temperature: minime in lieve diminuzione sulle aree costiere di Marche e Abruzzo, senza variazioni di rilievo sul resto del territorio; massime in flessione su Marche, Emilia-Romagna, più marcata su Liguria, Piemonte e Lombardia occidentale, in tenue rialzo su Friuli Venezia Giulia, Veneto e Basilicata, generalmente stazionarie altrove.

Le previsioni per domani  

Nord: al primo mattino molte nubi a ridosso della catena alpina e prealpina, con locali deboli piovaschi; cielo sereno o poco nuvoloso sul resto del settentrione. Dalla seconda parte della mattinata estensione della nuvolosità compatta alla restante parte delle regioni alpine e prealpine e sul resto del Nord-Ovest, con associati rovesci o temporali da sparsi a diffusi. Dal pomeriggio graduale intensificazione dei fenomeni, con in serata rovesci o temporali diffusi su tutte le regioni alpine e prealpine, localmente anche intensi su Piemonte e Lombardia, e sul resto del Nord-Ovest; estese velature invece sul resto del settore.

Centro e Sardegna: al primo mattino cielo sereno o poco nuvoloso su tutto il settore. Dalla seconda parte della mattinata aumento della nuvolosità cumuliforme su Sardegna orientale, Marche e Toscana, con rovesci o temporali sparsi di debole intensità su quest'ultima. Dal pomeriggio diradamento della nuvolosità cumuliforme e graduale aumento delle velature, a partire dalle regioni più meridionali. In serata aumento della nuvolosità compatta sulle regioni tirreniche peninsulari, ma con al più deboli rovesci o temporali sulla Toscana settentrionale.

Sud e Sicilia: condizioni di bel tempo con aumento delle velature dal pomeriggio, che in serata sarannno spesse sulla Sicilia.

Temperature: minime in lieve flessione su Lazio e Campania, senza variazioni di rilievo sul resto del territorio; massime in deciso rialzo su Lombardia, Emilia-Romagna, più tenue su Marche, Abruzzo e regioni meridionali adriatiche e ioniche, in diminuzione su Toscana, Umbria, alto Lazio e Sicilia sudoccidentale, stazionarie altrove.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Genova, crolla ponte sull’A10

Ferragosto difficile. Il disastro di Genova taglia in due l'Italia

Problemi di traffico per il crollo del Ponte Morandi che si ripercuotono sulle strade delle vacanze. E il maltempo aggiunge problemi

Genova, crolla ponte sull’A10

E il senatore Rossi avvertì: "Cedono i giunti sul Ponte Morandi"

Un'interrogazione "profetica" del 2016. La Gronda che doveva scaricare il traffico dal viadotto crollato. Quando i "No Gronda" vicini a 5 stelle attaccavano: "La favoletta del crollo del Morandi"

 Crollo del cavalcavia sulla SS36 a Annone Brianza: continuano i lavori

Cavalcavia e ponti: l'orribile serie di crolli e tragedie

Negli ultimi anni, sempre più frequenti i disastri dovuti a improvvisi cedimenti strutturali di pezzi di viabilità sospesi

Genova, crolla ponte sull’A10

Ponte Morandi: ingegneria ardita, ma anche tanti problemi

Fin dalla sua costruzione (1963-67) sollevò dubbi strutturali. Nel 2016 i dubbi del prof Brencich