Martedì 19 Settembre 2017 - 11:00

Meteo del 19 e del 20 settembre: le temperature scendono ancora

Nubi compatte in tutta Italia e arriva il freddo

Roma, arcobaleno e nuvole rosse dopo il temporale

Le previsioni dell'Aeronautica militare per oggi, 19 settembre, sull'Italia.

Al nord al mattino molte nubi compatte su levante ligure, Lombardia orientale, Emilia-Romagna e triveneto con rovesci e temporali sparsi a diffusi, anche intensi lungo le aree costiere di Friuli-Venezia Giulia, Veneto e Romagna; attesa dal pomeriggio di una graduale attenuazione dei fenomeni, ad eccezione dei rilievi alpini orientali, Friuli-Venezia Giulia e lungo le coste e nell'immediato entroterra di Veneto e Romagna, dove insisteranno fino alle ore notturne precipitazioni a prevalente carattere temporalesco; sul restante settentrione rasserenamenti si alterneranno a locali annuvolamenti associati a isolate piogge al mattino sui rilievi alpini, nel corso del giorno schiarite via via sempre più ampie a partire dal Piemonte.

Al centro e Sardegna: sulla Sardegna nuvolosità irregolare a tratti intensa sulle aree centroccidentali, con qualche debole rovescio sparso sul settore settentrionale dell'isola, comunque in assorbimento nella serata; attese ampie schiarite sul restante territorio dell'isola nella seconda parte del giorno. Sulle aree peninsulari iniziali condizioni di cielo molto nuvoloso con piogge, rovesci e temporali sparsi; nel corso del giorno graduale e temporaneo diradamento della nuvolosità ed attenuazione dei fenomeni, che tuttavia continueranno a manifestarsi in forma isolata. Dalla sera nuovo peggioramento e specie lungo le aree costiere di Lazio e Toscana saranno possibili precipitazioni sparse e locali rovesci temporaleschi.

Al sud e Sicilia: molte nubi compatte nelle prime ore del mattino su Campania, Molise e settori ionici con associati deboli rovesci o isolati temporali; maggiori aperture sulle restanti aree del sud. Seguirà nel corso del giorno, una estensione della nuvolosità alle restanti aree con possibilità di isolati fenomeni, mentre le precipitazioni tenderanno ad essere più frequenti e consistenti sulla Campania.

Temperature minime in diminuzione su Piemonte, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Salento ed aree costiere ioniche della Calabria; in lieve rialzo al centro peninsulare, Molise, Campania, restante territorio calabrese e sulla Sicilia settentrionale; stazionarie sul resto del paese; massime in aumento su Piemonte, Liguria, Lombardia occidentale, coste adriatiche centromeridionali, Calabria e lungo le arre ioniche siciliane; in diminuzione anche altrove, anche sensibile su triveneto, Emilia-Romagna, Sardegna, Toscana, Marche settentrionali ed Umbria. Venti moderati dai quadranti settentrionali al centro-nord e sulla Sicilia con ulteriori rinforzi sulla Sardegna e lungo le coste di Veneto e Romagna; generalmente deboli meridionali al sud con tendenza nel pomeriggio a disporsi intorno ovest e a divenire moderati. Mari da agitato a molto agitato il mare di Sardegna; da molto mossi ad agitati il canale di Sardegna, il Tirreno centromeridionale ad ovest ed lo stretto di Sicilia; da poco mosso a mosso lo Ionio orientale; da mossi a molto mossi i restanti bacini. 

Loading the player...

Le previsioni dell'Aeronautica militare per il 20 settembre sull'Italia

Al nord al primo mattino addensamenti compatti sui rilievi alpini centro occidentali, su triveneto e romagna con qualche residuo debole rovescio lungo le coste romagnole meridionali ma in successivo miglioramento con ampi spazi di sereno; poche nubi e prevalenza di sereno sul restante settentrione.

Al centro e Sardegna molte nubi su Sardegna occidentale, Umbria, Marche e Abruzzo con precipitazioni diffuse a prevalente carattere di rovescio e temporale sulle regioni adriatiche. In serata esaurimento dei fenomeni su marche ed aree interne di Abruzzo. Prevalenza di sereno al primo mattino sulle regioni tirreniche in attesa di un aumento della copertura nuvolosa pomeridiana, specie su Lazio, dove non si escludono locali rovesci sulle aree più interne.

Al sud e Sicilia cielo molto nuvoloso sulla Sicilia settentrionale e sulle regioni peninsulari con piogge sparse e locali temporali, più diffuse al mattino su Campania e per gran parte della giornata tra Molise e Puglia garganica; dal pomeriggio attesa una graduale attenuazione dei fenomeni con schiarite sulle regioni tirreniche, in estensione serale anche all'entroterra di Molise e Puglia. Prevalenza di sereno sul resto dell'isola.

Temperature minime in diminuzione su Romagna ed al centro-sud; senza variazioni di rilievo sul resto del paese; massime stazionarie su Piemonte centromeridionale, in aumento sul resto del nord, Sardegna e Toscana, più deciso su Veneto ed Emilia Romagna; in sensibile calo sul resto del paese. Venti in prevalenza dai quadranti settentrionali: di burrasca sulle aree costiere di Marche, Abruzzo, Molise e Puglia ed in attenuazione serale a partire dalle Marche; forti sui versanti tirrenici meridionali e Sardegna; moderati sulle restanti aree centro meridionali e deboli al settentrione. Mari agitato il mare di Sardegna e da molto mossi a localmente agitati canale di Sardegna e Tirreno meridionale con moto ondoso in attenuazione durante la seconda parte della giornata; molto mossi il restante Tirreno, stretto di Sicilia e localmente lo Ionio; mossi gli altri mari con moto ondoso in aumento su Adriatico meridionale.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, temperature vicine allo zero, persone infreddolite a porta Nuova

Nebbia e gelo: il meteo del 17 e del 18 dicembre

Continuano a scendere le temperature in questo nuovo inizio di settimana

REALI DI SAVOIA

Vittorio Emanuele III in Italia, la comunità ebraica contro il rientro: "Fatto inquietante"

La salma, partita da Alessandra d'Egitto durante la notte, è arrivata al santuario di Vicoforte

REALI DI SAVOIA

Savoia, la salma della regina Elena torna in Italia

Le spoglie sono ora al Santuario di Vicoforte e presto potrebbero arrivare anche quelle del marito, re Vittorio Emanuele III

Da operaio a rubagalline fino a diventare un killer: ecco chi è 'Igor'

L'ex soldato è arrivato in Italia nel 2005, prima lavora poi inizia a delinquere