Venerdì 10 Marzo 2017 - 20:30

Milano, Martina Levato in sciopero della fame per il figlio

Protesta non violenta alla sentenza di adottabilità

processo a Martina Levato e Alexander Boettecher

Dal 7 marzo 2017 Martina Levato ha iniziato lo sciopero della fame, attuato come forma di protesta non violenta alla sentenza di adottabilità del figlio, emessa dalla Corte d'Appello di Milano, in data 6 marzo 2017. Lo ha fatto saper il suo legale, Laura Cossar con una nota. "Dopo aver scritto al Ministro della Giustizia ed al Sommo Pontefice - si legge nella nota - , smettere di alimentarsi resta l'unico mezzo rimasto a questa mamma, per dare voce, dal carcere, al profondo dolore del distacco dal suo bambino, conseguente alla violenta statuizione della Corte d'Appello. Martina Levato ricorrerà alla Suprema Corte di Cassazione ed alla Corte di Strasburgo, per la palese e grave violazione dei suoi diritti fondamentali di donna e di madre".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Grosseto, uomo spara in strada a Follonica dopo lite: un morto e 2 feriti

Monza, spara alla moglie per strada e poi si costituisce: la donna è morta

L'uomo è sceso dall'auto e ha esploso i colpi contro la 35enne che camminava in strada a Bovisio Masciago

Renato Vallanzasca si reca a lavoro presso la Neco srl di via Roma 1

Vallanzasca chiede libertà condizionale. Il carcere di Bollate: "È molto cambiato"

La richiesta del bandito della mala milanese, condannato a 4 ergastoli. L'equipe di osservazione e trattamento del penitenziario: "Concedetegliela"

Bergamo, truffa su impianti sciistici: ai domiciliari due sindaci

I primi cittadini di Foppolo e Valleve a capo di un sistema criminale costruito per percepire indebitamente contributi regionali

Milano, vermi nella marmellata alla mensa scolastica. Indignazione sul web

La denuncia dell'associazione Pranzo da casa su Facebook