Mercoledì 09 Agosto 2017 - 20:15

Migranti, Delrio: Codice Ong è giusto, con Minniti lavoriamo insieme

Il governo non fa "la guerra alle Ong ma agli scafisti"

Migranti, Delrio: Codice Ong è giusto, con Minniti lavoriamo insieme

Il codice di condotta per le Ong "è il modo giusto per governare meglio il fenomeno". Lo dice il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, in un'intervista al Tg1. "Non dobbiamo mettere in contrasto la legge con l'umanità - aggiunge - il codice è stato sottoscritto da 90% delle Ong". Delrio sottolinea poi come il governo non faccia "la guerra alle Ong ma agli scafisti". E quanto ai rapporti con il ministro dell'Interno, Marco Minniti. "Lavoriamo insieme e ci sentiremo fra poco per augurarci buone ferie".

Sulla questione migranti la line de l governo è "unica e prevede lotta agli scafisti ed all'immigrazione clandestina". E ha aggiunto: "Stiamo addestrando la guardia costiere libica questo insieme agli accordi con le autorità locali sta dando buoni frutti".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Giallo su incontro Papa-Salvini: il ministro lo annuncia, il Vaticano smentisce

Dal portavoce della Santa Sede solo tre, inequivocabili parole: "Non c'è niente"

Virginia Raggi esce dal Campidoglio per andare in procura

Stadio della Roma, Raggi di nuovo in procura. Di Maio: "Lanzalone in Acea? Fu premiato il merito"

Già venerdì scorso la sindaca aveva chiarito una serie di dettagli della collaborazione instaurata con l'ex presidente della partecipata coinvolto nello scandalo

Migranti, Merkel riceve Conte: "Verremo incontro a richiesta di solidarietà dell'Italia"

Vertice a Berlino in mezzo alla bufera con la Csu. Il premier: "Non ci possono lasciare da soli". Fico contro Orban: "Se non vuole le quote deve essere multato"

Comizio di Matteo Salvini a Orbassano

Salvini: "Faremo un censimento dei rom, quelli italiani purtroppo li dobbiamo tenere"

Poi la parziale smentita. Di Maio: "Bene, la schedatura è incostituzionale". Orfini attacca: "Meglio fare un censimento dei razzisti e dei fascisti"