Martedì 17 Luglio 2018 - 10:45

Migranti, Open Arms denuncia: "Libia lascia morire donna e bambino in mare". E attacca l'Italia

Salvini replica: "Da ong bugie e insulti, porti italiani chiusi". Quattro persone disperse dopo tuffo dal barcone, fermati gli scafisti

TOPSHOT-LIBYA-EU-MIGRANTS-RESCUE

Una donna morta, stesa su un relitto che ondeggia sulla superficie del mare. Al suo fianco il corpicino di suo figlio galleggia, nudo e senza vita. Attorno a queste immagini si è sviluppata l'ultima polemica sui migranti con il ministro dell'Interno Matteo Salvini. Video e foto dei migranti morti sono stati diffusi su Twitter dalla ong spagnola Proactiva Open Arms, che accusa direttamente la Libia per averli abbandonati, e indirettamente l'Italia per l'appoggio a Tripoli.

Secondo l'ong, la Guardia costiera libica avrebbe lasciato morire la donna e il bimbo, che si erano rifiutati di salire a bordo e tornare in Libia. L'organizzazione non governativa ha anche recuperato un'altra donna in vita, Josephine dal Camerun (nella foto). Anche lei si sarebbe rifiutata di tornare verso le coste nordafricane.

 

Loading the player...

"La guardia costiera libica ha annunciato di aver intercettato una barca con 158 persone a bordo alla quale ha fornito assistenza medica e umanitaria - spiega il fondatore di Proactiva Oscar Camps - Quello che non ha detto è che hanno lasciato due donne e un bambino a bordo ed hanno affondato la nave perché non volevano andare sulla pattuglia libica. Quanto tempo avremo a che fare con gli assassini arruolati dal governo italiano per uccidere?". Per Camps, ciò che è avvenuto è "conseguenza diretta del fatto che tratta con milizie armate", non con una Guardia costiera di un Paese stabile. "Si dice all'Europa che la Libia è un Paese sicuro - argomenta ancora Camps - ma la Guardia costiera libica è capace di tutto".

Erasmo Palazzotto, deputato di Liberi e Uguali che si trova anche lui sulla nave dell'ong spagnola, punta il dito contro il ministro dell'Interno Salvini e il suo predecessore, Minniti, definiti "brutali assassini", responsabili di quanto accaduto per "i vostri accordi e il vostro cinismo".

Il ministro dell'Interno ha replicato su Facebook: "Bugie e insulti di qualche ong confermano che siamo nel giusto - ha attaccato - Ridurre partenze e sbarchi significa ridurre i morti, e ridurre il guadagno di chi specula sull'immigrazione clandestina. Io tengo duro". A corredo di questo messaggio, due hashtag: #Portichiusi e #Cuoriaperti. 

Loading the player...
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Crollo ponte Genova, il giorno dopo

Crollo ponte Genova, Coltorti: "Investire su controllo e rinnovo"

Il geologo che avrebbe dovuto avere il Mit in un governo solo M5s analizza la tragedia sul Morandi

Antimafia, commemorazione del giudice Paolo Borsellino alla biblioteca comunale

Morta Rita Borsellino, sorella di Paolo, magistrato ucciso dalla mafia

L'europarlamentare si è spenta a 73 anni a Palermo dopo una lunga malattia

Tanti giovani, tante storie spezzate sul ponte crollato

I ragazzi di Torre del Greco, i tre francesi in Italia per un Teknival. I fidanzati che partivano per le vacanze e tanti che andavano al lavoro

Genova, crolla ponte sull’A10

Crollo ponte Morandi, viabilità modificata in Liguria: vie alternative

I milioni di veicoli che ogni anno vi transitavano dovranno utilizzare altri itinerari, appesantendo la rete autostradale