Venerdì 05 Maggio 2017 - 07:45

Milano, 5 arresti per duplice omicidio di Canegrate del 2016

Alla base delle violenze una faida per il traffico di droga

Carabinieri

I carabinieri del comando provinciale di Milano hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Busto Arsizio (VA) nei confronti di 5 cittadini albanesi, di età compresa tra i 25 e i 39 anni, 3 dei quali fratelli, ritenuti responsabili del duplice omicidio di 2 cugini di 29 e 36anni, loro connazionali, avvenuto il 10 novembre 2016 a Canegrate.

L’attività d’indagine, avviata dai Carabinieri immediatamente dopo l’agguato e il rinvenimento di due cadaveri a bordo di un’autovettura ribaltata e raggiunta da numerosi colpi d’arma da fuoco, ha permesso di accertare come il fatto di sangue fosse maturato nel contesto di una faida per la gestione del territorio tra gruppi criminali operanti nel traffico e spaccio di sostanze stupefacenti.

Dopo una serie di spostamenti tra varie città del centro-nord Italia, l’Albania e il Belgio, nel tentativo di sottrarsi non solo alle indagini ma anche alle regole del 'Kanun' (codice medievale tuttora in uso soprattutto nel nord dell’Albania e alternativo alla legge statale), gli indagati sono stati catturati a Altopascio (LU), Zagarolo (RM), e Lier (Belgio), dove si era erano stabiliti.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Visita del presidente Mattarella a  Mantova

Mantova, favori sessuali in cambio di fondi: indagato il sindaco

Mattia Palazzi, Pd, finito nell'indagine della procura, si difende: "Mai chiesto nulla a nessuno in cambio di una collaborazione con il Comune"

Amazon - Sciopero dei lavoratori del magazzino di Castel San Giovanni

"Oggi il pacco è per Amazon", scioperano i dipendenti di Piacenza durante il Black Friday

La protesta dei lavoratori per chiedere un migliore trattamento economico

Ostia, aggressione a giornalista: Roberto Spada fermato e poi trasferito in carcere

Ostia, resta in carcere Roberto Spada: rigettato il ricorso della difesa

Lo scorso 7 novembre aveva aggredito il giornalista Rai durante un'intervista

Igor il Russo è ancora ricercato, cinque indagati per il favoreggiamento del killer di Budrio

Proseguono le indagini per trovare l'uomo autore di due omicidi avvenuti otto mesi fa nel Ferrarese. Sono spuntati i nomi di alcune persone che lo avrebbero aiutato durante la fuga