Domenica 12 Marzo 2017 - 16:45

Milano, Alviero Martini: La rapina? Ho rischiato molto, sono scioccato

"E' insopportabile come in questa città che era meravigliosa non si possa circolare liberamente alle 10.45 del mattino"

Milano, Alviero Martini: La rapina? Ho rischiato molto, sono scioccato

"E' insopportabile come in questa città che era meravigliosa non si possa circolare liberamente alle 10.45 del mattino". Così Alviero Martini, rapinato martedì scorso a Milano, in collegamento con 'Domenica Live' su Canale 5. "E' successo martedì mattina - ha aggiunto - ero uscito di casa al mattino e stavo portando 20 orologi dall'orologiaio per aggiustare delle maglie. In via Fabio Filzi, sono stato fermato da tre ragazzi e uno, puntandomi un coltellino con una lama di 8 centimetri, mi ha detto di dargli i soldi. Gli ho dato due banconote da 50 euro. Sono caduto andando all'indietro e con il coltello mi hanno tagliato un braccialetto che avevo al polso: potevano tagliarmi le vene e i tendini. Ero scioccato".

E ancora: "Sono andato al pronto soccorso per farmi visitare. Avevo il ginocchio e il polso malmesso. Lì ho avuto un crollo fisico. Con il mio manager poi siamo andati in Questura. Ammiro le forze dell'ordine, mi hanno fatto tante domande per provare a ricostruire la scena. Ho capito chiaramente che erano ragazzi dell'Est". "Non si è accorto niente di nessuno. E' uno schifo questa situazione. Al sindaco Sala non posso altro che dire che non è colpa sua", ha concluso Martini.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Liberato Del Grande, è atterrato a Bologna. La gioia del padre: Un grande giorno

Liberato Del Grande, è atterrato a Bologna. La gioia del padre: Un grande giorno

Alfano aveva annunciato la liberazione dopo aver sentito il governo turco. Il documentarista italiano era in stato di fermo

Manifestazione per la liberazione di Gabriele Del Grande, arrestato in Turchia

Alfano: "Del Grande è libero, sta tornando in Italia"

Il ministro dell'Interno lo annuncia su Twitter dopo aver sentito il governo turco. Il documentarista italiano era in stato di fermo dal 9 aprile

Raduno anti Lega a Pontida: sul palco gli artisti di 'Terroni Uniti' - Foto tratta dalla pagina Fb dei 99 Posse

Raduno antirazzista a Pontida: sul palco gli artisti di 'Terroni Uniti'

I 99 Posse: "Portiamo in giro una realtà fatta di solidarietà e conoscenza delle sofferenze"