Domenica 08 Gennaio 2017 - 20:00

Milano, confermato caso di meningite ma non è meningococco

Il paziente sta bene e non è prevista nessuna forma di profilassi

Meningite: l'ospedale Meyer di Firenze

Si tratta di una forma di meningite batterica quella che ha colpito un 49enne residente a Busto Garolfo, in provincia di Milano, ricoverato presso l'ospedale di Legnano, ma non è meningococco. Secondo quanto riferiscono fonti ospedaliere, il paziente sta bene, e non è prevista nessuna forma di profilassi. La meningite di cui è affetto il 49enne ricoverato nel reparto infettivi, è quella causata dallo pneumococco. L'uomo è ricoverato presso l'ospedale di Legnano dal 6 gennaio.

"Sta meglio ed è sottoposto a trattamento l'uomo di 49 anni di Busto Garolfo ricoverato da venerdì scorso all'ospedale di Legnano per meningite batterica da pneumococco. Non trattandosi di meningococco nè parenti, nè persone che sono stati a contatto con il paziente sono stati sottoposti a profilassi". Lo ha detto l'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera in merito all'uomo ricoverato a Legnano.

L'assessore Gallera ha anche informato che per quanto riguarda un altro paziente ricoverato, invece, questa mattina, sempre al Civile per sospetta meningite, "l'Asst Ovest Milanese mi ha assicurato che i primi accertamenti hanno dato un riscontro negativo. Come da protocollo sono stati eseguiti ulteriori approfondimenti i cui risultati saranno disponibili nella giornata di domani".

Questa mattina - fanno sapere fonti ospedaliere - nello stesso ospedale è arrivato un altro uomo affetto da un sospetto caso di meningite, ricoverato presso il reparto di rianimazione: i primi test effettuati hanno dato esito negativo ma i risultati dei secondi test sono attesi per domani mattina.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Confermata meningite meningococcica per giovane a Saronno

Confermata meningite meningococcica per giovane a Saronno

"Le sue condizioni, pur gravi, si sono mantenute stabili"

Parla Mario Cattaneo: I ladri conoscevano bene il mio locale

Parla Mario Cattaneo: I ladri conoscevano bene il mio locale

Intervista al ristoratore di 67 anni di Casaletto Lodigiano

Sparatoria nel Milanese, commerciante uccide ladro - il giorno dopo

Archiviata inchiesta su orefice che uccise rapinatore a Rodano

Il gip di Milano Donatella Banci Buonamici ha disposto l'archiviazione

Lodi, testimone: Sentito 2 colpi. Fratello vittima: Noi perdoniamo

Lodi, testimone: Sentito due colpi. Fratello vittima: Noi perdoniamo

Oggi l'autopsia sul corpo di Petre, 33enne ucciso da Mario Cattaneo